Dopo la prima storica vittoria in casa in serie A2, la Tipiesse cercherà il bis nel secondo match consecutivo al Pala Pozzoni di Cisano Bergamasco contro l’Impavida Ortona. Una sfida – quella di domani, 9 dicembre, alle 18 – decisamente non semplice per i ragazzi di coach Zanchi che però potrebbero nuovamente sorprendere grazie al calore del tifo cisanese.

Coach Zanchi: “Continuiamo a superare i nostri limiti”

“La sfida di domenica contro Ortona la vedo come un’occasione per fare ancora punti e per questo speriamo di sfruttarla al meglio. Affronteremo una buonissima squadra con giocatori che fanno la serie A2 da tanti anni, ma da parte nostre mi aspetto che i miei ragazzi continuino a superare i loro limiti, dando sempre il massimo e continuando a crescere – ha concluso il coach Zanchi – Non credo che cambi molto rispetto all’ultima partita con Tuscania visto che anche loro sono una squadra di livello, ma che noi siamo riusciti a tenere imbrigliata in certe situazioni. Speriamo di riuscirci anche domenica contro Ortona per cercare un’altra vittoria che darebbe un’ulteriore iniezione di fiducia al gruppo e al nostro morale”.

Ortona: un collettivo di alto livello

Attenzione a sottovalutare Ortona guardando solo alla classifica perché gli abruzzesi sono una squadra di alto valore e che sembrano aver trovato nelle ultime uscite la giusta quadra per continuare il loro ottimo campionato. La stella della squadra è sicuramente l’opposto tedesco Christoph Marks che, nonostante sia alla sua prima stagione in Italia, sta già tenendo un’ottima media di circa 20 punti a match. Fondamentali per l’Impavida anche lo slovacco Frantisek Ogurcak e l’ex Olimpia Bergamo Ludovico Dolfo, con un passato anche in Superlega. Infine da non sottovalutare la tradizione di una squadra che da molti anni calca i più importanti palchi della serie A e che nei momenti clou dell’incontro potrebbe essere un’arma in più per la squadra di Lanci.