Per gli atleti del Sankukai Belotti è giunta la fine dell’anno sportivo. Durante l’atto finale di stagione i ragazzi si sono confrontati in un’ultima prova, che è servita per procedere di grado.

Soddisfacente chiusura dell’anno per il Sankukai Belotti

Nelle palestre di Barzanò, La Valletta Brianza e Olginate, è giunta la fine dell’anno sportivo per gli atleti del Sankukai Bellotti. Nell’ultimo “atto” si sono misurati nel temutissimo esame di passaggio di cintura. Gli atleti hanno dimostrato gli apprendimenti acquisiti durante l’anno davanti a una commissione formata dal maestro Fausto Belotti, dagli istruttori Roberto Barbiero, Ghezzi Laura, Amato Chiara, Polti Ezio e dagli allenatori Miolo Tommaso e Locorotondo Gioele (per la palestra di Barzanò), Cogliati Pietro e Pisano Cosimo (per La Valletta Brianza). Bambini, ragazzi, adulti sono stati esaminati in base ai criteri e programmi richiesti per ciascuna cintura riguardo tre aspetti basilari del karate, ovvero il kihon, kumite e kata.

Il primo esame

Per Tentori Davide (Olginate), De Carli Sara, El Youbi Sarah, Magnoli Francesco, Torella Giada, Cicogna Nicole, Carapella Pietro, Delù Maurizio (La Valletta Brianza), e Di Lorenzo Gaia, Mapelli Alessio, Battista Noemi, Soddu Marco, Dessi Giulio, Riva Cristian, Giussani Vittoria, Sing Goran, Colombo Perla e Radaelli Agostino è stato il primo esame in assoluto, che gli è servito per raggiungere la cintura bianco-gialla nono Kyu.

Prova per l’ottavo Kyu cintura gialla

Hanno superato la prova per l’ottavo Kyu cintura gialla: Ndiaye Mouhmaduv, Grimaldi Giulio (Olginate), Agostini Nicolas, Giorgi Francesco, Longaretti Sandro, Pisano Zaccaria, Rago Lucia, Rago Leonardo, Formichella Francesco, Cogliati Matilde, Rami Amina, Maggioni Eleonora (La Valletta Brianza), Magni Samuele, Sing Arnav, Pulvirenti Manuele, Spatola Denise, Mapelli Lara, Miolo Benedetta, Perego Omar, Montagnese Melita, Montagnese Laila e Piazza Aurora (Barzanò).

Cinture giallo-arancio, arancio e arancio-verdi

Le nuove cinture giallo-arancio (ottavo Kyu) sono: Heouaine Amir (Olginate), Lalami El Ar Hatim, Ravasio Martino, Brunati Lorenzo, Canesi Miranda, Molinari Samuele, Mandelli Alessio (La Valletta Brianza), Mazzei Riccardo, Maggioni Simone e Manfredini Manuele (Barzanò). Salgono di grado conquistando la cintura arancio (settimo Kyu) atleti come Rech Lisa di Olginate, Zen Irene, Biffi Simone e Gabriele Cagliani. Le cinture arancio-verdi di quest’anno vanno a Ghezzi Francesca, Tahri Hicham, Gargantini Gabriele, Amali Ayman (La Valletta Brianza), Zilani Lorenzo, Ghezzi Pietro, Mapelli Aurora, Vassena Edoardo e Manfredini Miriam.

Leggi anche:  Raccolta rifiuti, nell'Oggionese parte la tariffazione puntuale: arrivano i sacchi col microchip

Cinture verdi, verdi-blu, blu e blu-marroni

Quando il livello si alza, l’esame inizia a diventare sempre più complicato. Tutto ciò è accaduto ad atleti come Laganà Gabriele, Scalì Elisa, Scakbay Sultan di Olginate, Ravasio Rachele, Cogliati Sofia, Cogliati Michele, Negri Edoardo, Lisignoli Greta, Schettini Emma (La Valletta Brianza), che si aggiudicano la cintura verde quinto Kyu. Raggiungono la cintura verde-blu quarto Kyu Esposito Gabriel di Olginate e Consonni Davide (Barzanò). La cintura blu terzo Kyu è stata conquistata con fatica e sudore da Baldazzi Camilla, Zupo Francesca, Losa Simone (Olginate), Sala Lucrezia e Ravasi Mia di Barzanò. Mazzoleni Carlo (Olginate) e Fedeli Lorenzo (Barzanò) hanno raggiunto e conquistato il secondo kyu, potendo così finalmente indossare la cintura blu-marrone.

Un ringraziamento speciale a Roberto Barbiero

Gli esami si sono conclusi con la consegna dei diplomi e delle rispettive cinture. Un ringraziamento speciale va fatto ai genitori, che durante tutto l’anno sportivo hanno supportato e assistito i loro figli, ma merita un riconoscimento e un ringraziamento ancor più speciale Roberto Barbiero, che ha affiancato il maestro Belotti per circa venticinque anni dedicando passione e dedizione al karate che ancora tutt’oggi prova a trasmettere agli allievi della scuola. Istruttori, allenatori e maestri si sono dichiarati soddisfatti del lavoro compiuto dai ragazzi. Inoltre hanno aggiunto che l’anno prossimo sarà un anno ricco di sfide e divertimento, ma prima di pensare all’anno che verrà è d’obbligo augurare buone vacanze a tutti i giovani atleti e le rispettive famiglie.