Riccardo Carmina ha vinto la medaglia d’oro nella sciabola individuale ai Campionati del Mondo Master di Livorno. Una grande giornata per il Circolo della Scherma Lecco, di quelle che fanno la storia.

L’inarrestabile cavalcata di Riccardo Carmina

Carmina si è laureato Campione del Mondo per la categoria 70+ dopo un’inarrestabile cavalcata in cui ha travolto i suoi avversari. Superato il girone eliminatorio con cinque vittorie, l’atleta lecchese ha avuto accesso di diritto al tabellone dei 32 saltando quello dei 64, dove ha vinto col punteggio di 10 a 3 contro il francese Chaboisseau.

Successivamente è stata la volta del russo Fedorov, che è stato sconfitto  con un secco 10 a 1. Nel tabellone degli otto Riccardo ha quindi incontrato il connazionale Filippi, battendolo per 10 a 3 ed in semifinale. Infine è toccato al tedesco Helfrich cedere il passo al nostro atleta che lo ha battuto 10 a 4. Nella finale, che vale il titolo mondiale, Riccardo ha incontrato ancora un tedesco, Prechtz,  sconfiggendolo dopo un intenso assalto col punteggio di 10 a 7.

“Vincere non è mai facile”

Sentito a poche ore dalla gara Riccardo ha espresso la sua soddisfazione per aver battuto gli avversari con largo margine. Aggiungendo che questo traguardo è il risultato finale di un percorso iniziato tempo fa insieme al Maestro Mirko Buenza. Al quale  vanno i suoi ringraziamenti uniti a quelli riservati per i compagni di sala.
“Vincere non è mai facile” è stato il suo commento a caldo. Sottolineando come il primo avversario fosse lui stesso: in occasioni come queste i fattori contro cui bisogna combattere sono tanti e tra di essi, oltre l’avversario, c’è sicuramente il proprio carattere, messo alla prova da arbitraggi e tensione.

Leggi anche:  Positivo il controllo neve, Bormio aspetta la Coppa del Mondo

Venerdì di nuovo in pedana

“Con Prechtz non avevo mai tirato in precedenza e mi ha sorpreso in due o tre azioni, ma sono riuscito a controbattere e ad impormi” il commento tecnico di Riccardo. Che  ha ricordato come gli altri avversari battuti durante il torneo fossero nelle primissime posizioni del ranking internazionale.
Ma il Mondiale di Riccardo non finisce qui. Venerdì parteciperà alla gara a squadre di sciabola e sarà tra i protagonisti essendo l’unico della categoria 70+.