L’elegante cornice di Piazza Manzoni ad Oggiono, con il pubblico delle grandi occasioni, ha ospitato ieri sera la presentazione ufficiale del 91° Piccolo Giro di Lombardia, la classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23 in programma ad Oggiono domenica 6 ottobre 2019. In palio ci sarà anche il 5° Memorial Giorgio Frigerio.

Presentato il 91° Piccolo Giro di Lombardia: la corsa che lancia i campioni del domani

Ospite d’onore della sera il CT della Nazionale Davide Cassani che durante il suo intervento ha subito sottolineato: “Basta sfogliare l’albo d’oro di questa corsa per rendersi conto di cosa rappresenti e di quanti campioni siano passati da qui. È una gara impegnativa, con una qualità di partecipanti dal tasso elevato e non è un caso se chi vince qui poi passa professionista. Devo fare i complimenti agli organizzatori perché hanno avuto la bravuta di riportare ad altissimi livelli una corsa che è molto importante per tutto il movimento ciclistico italiano e internazionale”.

La città di Oggiono, quindi, tornerà ad essere la capitale del ciclismo internazionale accogliendo i migliori talenti del mondo della categoria Under 23. La regia organizzativa è sempre firmata da Velo Club Oggiono con in testa il presidente Daniele Fumagalli. “Siamo emozionati – ha dichiarato il presidente –, questa è diventata una gara molto importante e siamo felici che anche quest’anno tantissime squadre straniere abbiano fatto richiesta di partecipazione ed è un attestato di stima nei confronti del nostro gruppo e di tutte le persone che stanno dietro a questa organizzazione”.

Tra le autorità intervenute, l’ex campione olimpico della canoa Antonio Rossi, ora sottosegretario ai Grandi eventi sportivi di Regione Lombardia: “Questo è un bellissimo evento che mette in risalto anche le bellezze della Brianza. Qui ad Oggiono mi considero di casa e non potevo mancare”.

Leggi anche:  Domenica si corre il Piccolo Giro di Lombardia PROGRAMMA E STRADE CHIUSE

LEGGI ANCHE  Piccolo Giro di Lombardia in ricordo di Giorgio Frigerio

Il sindaco di Oggiono Chiara Narciso ha aggiunto: “Il Piccolo Lombardia è un evento importante per la nostra terra e per tutta la comunità di Oggiono. Viviamo da vicino l’organizzazione di questa manifestazione e quindi devo fare tanti complimenti al presidente Fumagalli e tutto il suo staff per il gran lavoro che svologono”.

L’ex sindaco e ora Onorevole Roberto Ferrari ha detto: “Bellissimo rivedere questa piazza di nuovo gremita per la presentazione di questa competizione ciclistica che è un fiore all’occhiello della nostra città. I giovani, lo sport e il territorio sono tre elementi che fanno del Piccolo Lombardia un grande evento ciclistico”.

La Federciclismo era rappresentata dal presidente della STN Ruggero Cazzaniga, il vice presidente del Comitato Lombardo Adriano Roverselli e il presidente del Comitato Provinciale Lecchese Alessandro Bonacina. Presente anche la biker lecchese e campionessa europea Marathon Mara Fumagalli.

Il percorso

I chilometri da percorrere saranno 176 con partenza e conclusione ad Oggiono. I protagonisti del Lombardia baby dovranno affrontare le salite di Bevera, Sirtori, Madonna del Ghisallo (quota 754, tetto della competizione). Nel finale saranno decisivi i passaggi sul Colle Brianza (si salirà fino a quota 588) e a Marconaga di Ello. Quattro le province interessate dalla manifestazione: Lecco, Como, Monza Brianza e Bergamo. I concorrenti verranno presentati in Piazza Manzoni a Oggiono il 6 ottobre tra le 10,30 e le 11,45 e la classica partirà alle ore 12. L’arrivo è previsto in viale Vittoria attorno alle 16. Premiazioni a seguire in Piazza Manzoni.