Domenica 6 ottobre a Oggiono tra i concorrenti del 91° Piccolo Giro di Lombardia, la classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23, ci sarà anche il fresco campione del mondo della categoria Samuele Battistella, in gara con la Dimension Data for Qhubeka.
Inevitabilmente i riflettori saranno puntati su di lui e sulla sua bella maglia iridata che impreziosirà il già formidabile elenco di campioni in erba che saranno protagonisti della manifestazione magistralmente organizzata dal Velo Club Oggiono del presidente Daniele Fumagalli.

Piccolo Giro di Lombardia: ci sarà anche il campione del mondo Samuele Battistella

Ma quella di Battistella non sarà solo una passerella. “Ci tengo a fare bene ad Oggiono – ammette il 21enne vicentino di Rossano Veneto che venerdì scorso a Yorkshire 2019, seppur a tavolino, si è preso con pieno merito la soddisfazione di vestire la maglia iridata sul podio di Harrogate –. Ho un conto in sospeso con il Piccolo Lombardia. L’anno scorso ero lì con i primi e poi un problema meccanico nel finale mi ha impedito di potermi giocare la vittoria”.  Nel 2018 Battistella aveva anche vinto il Gpm della Madonna del Ghisallo.

LEGGI ANCHE Piccolo Giro di Lombardia 2019: ecco le 32 squadre invitate

“Quest’anno – prosegue Battistella – ci ritorno con la maglia di campione del mondo sulle spalle e quindi ho una motivazione ancora più importante per provare a fare bene e chiudere in bellezza la mia stagione. Il Piccolo Giro di Lombardia è sicuramente la gara più prestigiosa del finale di stagione, il percorso è duro, selettivo, molto lungo e quindi si addice bene alle mie caratteristiche. Sono consapevole, però, che già di per sé la concorrenza è di altissimo livello, poi per me ora con questa maglia sulle spalle sarà ancora più difficile sorprendere gli avversari. Sarò ancora più riconoscibile in gruppo e avrò le attenzioni di tutti puntate addosso”.

Leggi anche:  Running Day da DF Sport Specialist a Bevera di Sirtori

L’ultimo campione del mondo Under 23 a schierarsi alla partenza del Piccolo Giro di Lombardia, nel 2013, fu un certo Matej Mohoric, anche se allora la gara era inserita nel calendario Elite e Under 23 e lo sloveno non aveva potuto indossare la maglia iridata in corsa. Oggi il campione del mondo è Samuele Battistella, che effetto fa? “Al Piccolo Giro ci sono sempre atleti di grande valore e chi negli ultimi anni ha indossato la maglia iridata degli Under 23 ha sempre poi raccolto ottimi risultati anche tra i professionisti. Spero un giorno anche io di potermi ritagliare uno spazio ai vertici del ciclismo”.

L’ultimo italiano a vincere un Campionato del Mondo degli Under 23 era stato Francesco Chicchi a Zolder nel 2002. Diciassette anni dopo, il caso vuole che il toscano sia proprio il direttore sportivo della Dimension Data for Qhubeka, la squadra del neo campione del mondo Battistella.

La gara

Il ritrovo per le operazioni preliminari e la verifica licenze è previsto domenica 6 ottobre dalle ore 8 nella sede della Banca BCC Brianza e Laghi di via Lazzaretto 15/A ad Oggiono. Dalle 10,30 la presentazione di tutte le squadre partecipanti in Piazza Manzoni. La partenza ufficiale sarà data in viale Vittoria alle ore 11,55.
In totale i concorrenti dovranno percorrere 176 km, disegnati tra le province di Lecco, Como, Monza Brianza e Bergamo. I protagonisti del Lombardia baby dovranno affrontare le salite di Bevera, Sirtori, Madonna del Ghisallo (quota 754, tetto della competizione). Nel finale saranno decisivi i passaggi sul Colle Brianza (si salirà fino a quota 588) e a Marconaga di Ello. L’arrivo è previsto in viale Vittoria attorno alle 16,15.