Resegup ma non solo, c’è una prima assoluta sabato 2 giugno

Resegup ma non solo, c’è una prima assoluta sabato 2 giugno

Una gara, tre formule, un sogno che si realizza. Sabato 2 giugno debutta il primo ultra trail sui sentieri di confine tra Italia e Svizzera. Lo stesso giorno della Resegup. Ma i profili delle due corse sono differenti, anche se il calendario sempre più ricco penalizza alcune manifestazioni. 60km, 5000 di dislivello positivo con la possibilità di affrontare l’intero percorso a staffette di due o tre elementi.  Nasce da un’idea di due grandi appassionati di sport, la nuova DoppiaW Ultra 60. Un ultra, un viaggio su antichi sentieri di confine tra Italia e Svizzera, che ad anni alterni invertirà sede di partenza e arrivo per rinsaldare la neonata partnership tra i comitati dei due paesi.

DoppiaW Ultra 60, da Tirano alla Svizzera

«Da anni avevo il desiderio di organizzare una gara che valorizzasse la mia città, le sue montagne e il suo patrimonio sentieristico – racconta Elena Soltoggio, una delle ideatrici dell’evento -. Dalla finestra di casa mi ritrovavo sognante pensando a un ipotetico percorso. Avevo bisogno di un’associazione sportiva che sostenesse questa idea e ne ho trovate addirittura due: per la parte Italiana il “Castelraider” capitanato da Rinaldo Antoniazzi e per la parte svizzera la “Società ginnastica di Poschiavo” del presidente Sandro Albasini». Il gruppo di lavoro comprende già oltre 120 volontari: «Tra i nostri collaboratori abbiamo la voce degli sport outdoor Silvano Gadin e due atleti, Laura Besseghini – Nicolao Lanfranchi, che ci stanno aiutando nella parte tecnica”.

Leggi anche:  Domani la grande sfida del Panathlon Lecco

Partenza alle 5 del mattino

Entrando nei dettagli di un progetto che solo qualche mese fa sembrava pura utopia… “La gara si chiama doppiawultra60 perché partenza e arrivo verranno alternati tra l’Italia e la Svizzera in modo da permettere una uguale distribuzione di ruoli. La “W” indica invece le iniziali delle valli che la ospiteranno. La particolarità di questa ultra è che si correrà per lunghissimi tratti sul filo del confine italo-svizzero. Partenza a Tirano alle 5 di mattina… arrivo ultimo concorrente alle 21 sulle sponde del bel lago di Le Prese dopo avere toccato i rifugi Schiazzera, San Romerio e Malghera”.