Giornata a cinque cerchi per l’Italia del canottaggio che, dalle semifinali odierne dei Campionato del Mondo 2019 di Linz, conquista 4 pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 (quattro senza, quattro di coppia senior maschile, doppio pesi leggeri maschile, due senza senior femminile) e uno paralimpico dal quattro con PR3 Mix per un totale di 17 atleti che andranno il prossimo anno a Tokyo (12 uomini, 5 donne tra i quali cinque paratleti). Tra questi c’è anche il nostro Andrea Panzizza,  mandellese classe 1998, atleta della Canottieri Moto Guzzi – Fiamme Gialle.

 

Il lecchese Panizza stacca un biglietto per le Olimpiadi di Tokyo 2020

Il  pass olimpico, dopo l’assenza dai Giochi di Rio 2016, arriva dal quattro di coppia, di Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Filippo Mondelli, autore di una semifinale che lo ha visto sempre al comando ma con Polonia, Australia e Gran Bretagna, finite nell’ordine alle spalle dell’Italia in costante attacco. Una condotta di gara, dei campioni del mondo in carica, che li ha portati a vincere sulla Polonia per soli 86 centesimi e fissando anche il miglior tempo di qualifica.

Leggi anche:  Tutto pronto per la ZacUp : domenica si corre

Campione del mondo 2018

Nel 2018 ai Campionati del mondo di canottaggio di Plovdiv, Panizza insieme ai suoi compagni (Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Filippo Mondelli) ha conquista il titolo iridato di campione del mondo nella specialità del 4 di coppia maschile assoluto 20 anni dopo l’ultima conquista per l’Italia.