Al termine dell’estate, gli organizzatori della Runvinata stanno rifinendo gli ultimi dettagli, e poi tutto sarà pronto per sabato 8 settembre.

Ripuliti i sentieri

Giusto sabato scorso, i volontari hanno appena finito di tirare a lustro il Magnodeno. I sentieri della gara sono stati tagliati, puliti da sterpaglie ed erba alta ed in parte già nastrati con fettucce per segnare i percorsi di gara. “Dal comitato organizzatore un grande grazie a tutti i volontari ed amici che hanno aiutato anche quest’anno in questa piccola impresa” spiegano i promotori della manifestazione che sono impegnati esprimono gratiudine a chi si è impegnato in due intere giornate dedicate allo sfalcio ed alla pulizia.  Un’opera importante, aldilà della gara, che consente di tenere ordinati e fruibili sentieri che andrebbero altrimenti in disuso e sommersi dalla vegetazione.

Iscrizioni

Le iscrizioni on-line sono sempre aperte; ad oggi ci sono già circa 50 iscritti al percorso giallo (posti totali 300) e quasi 150 al percorso rosso (posti totali 200). Dallo staff un invito a perfezionare le iscrizioni quanto prima, per assicurarsi il pettorale ed il pacco gara che per l’edizione 2018 è decisamente interessante. Per caratterizzare e regalare a tutti i partecipanti un bel ricordo, infatti, quest’anno il pacco gara sarà personalizzato a seconda del percorso. I runner del percorso verde avranno una maglietta ricordo, quelli del percorso giallo una maglietta tecnica griffata Affari&Sport ed infine gli atleti del percorso rosso una maglietta e fascetta tecnica prodotta da AlpStation Brianza.

Leggi anche:  Febbre derby lariano: Como e Lecco in campo alle 17.30

I premi

Senza dimenticare i numerosi premi ad estrazione all’arrivo che quest’anno si annunciano più ricchi che mai. E’ aperta anche la ricerca di volontari: chiunque voglia dare una mano in città o in montagna può contattare l’organizzazione: maglietta assicurata! L’arrivo a Germanedo sarà allietato come sempre dal duo di speaker “I Panzone”, che accoglieranno tutti al traguardo con una battuta ed un sorriso.

Runvinata fa anche rima con solidarietà

Come sempre infine, la Runvinata riserva anche un occhio alla solidarietà: quest’anno, dando continuità al progetto dello scorso anno, saranno sostenuti due progetti sportivi per bambini di Padre Daniele Belussi, missionario a San Paolo in Brasile.