Cast eccezionale, la 28^ Marathon Bike della Brianza promette scintille

Prove Tricolori a Casatenovo in vista del 2021

I presupposti perché sia uno splendido fine settimana questa volta ci sono tutti, soprattutto il tempo, che dalle previsioni meteo sembra volere regalare un week end ancora estivo. Il profondo rinnovamento del percorso principe, che ha già ricevuto tanti apprezzamenti da parte dei numerosi bikers in ricognizione, permetterà ai partecipanti alla 28ª Marathon Bike della Brianza di vivere una gara tutta nuova, una gara che inizierà già sin da questa edizione la marcia di avvicinamento all’appuntamento tricolore del 2021, quando a Casatenovo, la Marathon assegnerà per la seconda volta nella sua storia i titoli di Campione Italiano Marathon. Come lo è stato nel 2008, quel giorno in Brianza sarà ancora una grande festa, una giornata all’insegna dello sport e del divertimento che si rinnova ogni anno e che in settembre, da 28 anni, è fatta di passione e di sfida, di campioni e di grande partecipazione ad una delle manifestazioni che hanno contribuito a fare la storia della mountain bike in Italia.

Quattro i percorsi: 69 km per il Marathon

Quattro i percorsi. Per gli agonisti e per coloro che vogliono confrontarsi nella condizione più impegnativa, il percorso Marathon di 69 chilometri con 1.950 metri di dislivello, che vedrà la partenza alle 9.30. Chi parteciperà al percorso Avventura di 49 Km prenderà il via alle 10.45 e sarà seguito alle 11.20 da chi opterà per il percorso Short di 30 Km e dai bikers che affronteranno i 49 Km del percorso Avventura in sella alla proprie E-Bike a pedalata assistita, trend, in piena espansione. La quinta manifestazione sarà tutta per i giovanissimi, la Marathon Kid’s, che a partire dalle 10.50 coinvolgerà i ragazzini dai 6 ai 14 anni, con partecipazione gratuita.

Tanti i big al via, interessato il CT della nazionale Celestino

Scelta dal CT della Nazionale, Mirko Celestino, come una delle prove indicative per la definizione della squadra che parteciperà al prossimo Campionato Mondiale Marathon in Svizzera, la Marathon ha fatto il pieno della starting list con tutti i grandi nomi delle gare long distance. La gara si prevede molto accesa con tutti i vincitori dal 2007 iscritti. Favoriti d’obbligo i pluri vincitori della classica di Casatenovo a cominciare dal russo Alexey Medvedev e da Johnny Cattaneo, in testa nell’albo d’oro con tre successi ciascuno, insidiati con due vittorie a testa dal colombiano Leonardo Paez e dal quattro volte Campione Italiano Marathon, Samuele Porro. Le ambizioni di un altro colombiano, Diego Alfonso Arias, sono quelle di cercare la prima vittoria, dopo i due podi del 2014 e 2016, le stesse che nutrono Tony Longo, vincitore nel 2013 e Fabian Rabensteiner, secondo lo scorso anno dietro ad un’imprendibile Medvedev. Saranno anche in tanti a cercare la loro prima vittoria: Daniele Mensi, Michele Casagrande, Damiano Ferraro, il toscano Francesco Failli, la rivelazione del 2019, Jacopo Billi, il sardo Pietro Sarai. Al via tutta la Soudal-Lee Cougan Racing Team con Cristian Cominelli, Stefano Valdrighi, Elia Favilli e Luca Ronchi che ritorna ad attaccare il numero sulla bici, la Wilier Force 7C con Marco Rebagliati e Martino Tronconi, Bottecchia Factory Racing con Stefano Dal Grande ed Efrem Bonelli, le due squadre piemontesi della Silmax Racing Team e Sixs Boscaro.
Massiccia la partecipazione alla gara di casa del KTM – Protek – Dama di Monticello Brianza e del Team Todesco, vincitore del circuito Trek-Zerowind MTB Challenge.

Leggi anche:  Lecco, Run Around Lakes-Maratonina d’Autunno: Kisorio e Lenah segnano un record

Fumagalli favorita nella prova femminile

Per la gara femminile in cima al taccuino dei bookmakers c’è il nome della Campionessa Europea Marathon Mara Fumagalli che punta decisa al tris di successi sui sentieri sulle colline brianzole e alla sua 14^ vittoria stagionale. Proveranno a rimanere il più vicino possibile alla campionessa di Garbagnate Monastero la piemontese Serena Calvetti del KTM – Protek – Dama, seconda lo scorso anno, la veronese Chiara Burato che punta al suo primo podio, la piemontese Costanza Fasolis del Team Giant-Liv Polimedical di Missaglia, seconda nel 2017, completano il ranking femminile altre 25 donne delle categorie amatori iscritte. Molte conferme anche tra gli amatori che hanno caratterizzato l’organizzazione di questa prova, valida come tappa finale del circuito nazionale Trek-ZeroWind MTB Challenge che sui severi 69 Km del percorso Marathon proclamerà i suoi campioni e come quinta prova della Coppa Lombardia MTB. Per il terzo anno consecutivo la Marathon sarà anche prova unica per l’assegnazione del Campionato Provinciale Marathon FCI Lecco per le categorie amatoriali.