Ai campionati regionali di Cantù protagonisti gli atleti dell’Asd Padernese e… il forte freddo. Le temperature rigide non hanno infatti intaccato il talento cristallino dei pattinatori del nostro territorio.

Asd Padernese protagonista a Cantù

A Cantù, la prima domenica di maggio, ha riservato agli atleti impegnati nei campionati regionali di pattinaggio in linea una giornata dove il protagonista è stato sicuramente il freddo. Questo non ha scoraggiato i talentuosi pattinatori della Asd Padernese come sempre tra i migliori in ogni competizione affrontata. Gli atleti di Umbertina Ravasi e Gianni Peverelli hanno messo in luce una invidiabile condizione: nelle gare del mattino erano impegnati R12, Junior e Senior e i risultati non sono mancati.

I risultati delle gare

Nelle R12 femmine Gaia Gostantini ottimamente quinta nella gara sprint, attendeva di esprimersi al meglio nella gara più confacente alle sue caratteristiche di fondista: purtroppo la sfortuna ha tolto di gara la giovane atleta subito nelle prime battute della 2000 metri a punti facendola incappare in una devastante caduta. Nella identica distanza ottima prova per il compagno di squadra Diego D’Arienzo che si deve però accontentare della medaglia di legno, dopo una gara coraggiosissima, sempre all’attacco. Nella categoria junior femminile due bronzi per la fortissima Giulia Corsini, in preparazione per l’imminente campionato italiano pista; appena giù dal podio, ma molto brillante Claudia Peretti nella gara sprint e soddisfacente quinto posto per Sara Bernizzoni nella 5000 metri a punti; Alice Donghi, reduce da ottimi piazzamenti nel trofeo del lavoro di Ferrara, ottiene la tredicesima piazza. Nella pari categoria maschile vittoria in scioltezza nella gara sprint per il talento Marco Bedon, che bissa con un bronzo senza sforzo apparente anche nella 5000 a punti, gara dove il compagno Ivan Sanità ottiene la settima piazza. Michael Colangelo soffre per il suo problema di asma e ottiene un tredicesimo posto. Nella categoria seniores gare volonterose per Sara e Leonardo Fossati e buona prestazione per il mai domo Paolino Silva, nono classificato nella 5000 a punti. Vittima di un fallo nella finale, un ottimo Simone Pedrinelli è costretto ad accontentarsi della quarta piazza. Un lieve miglioramento della temperatura permette un leggero sollievo per atleti e tecnici nel pomeriggio che vede impegnate le categorie master, ragazzi e allievi.

Domenica La Torr a Merate

Tenaci e volitivi Riccardo Baietta e Tommaso Mascazzini lottano al primo anno di categoria con atleti più grandi e più evoluti tecnicamente. Sembra invece non risentire del passaggio di categoria la fuoriclasse Julia Bedon che fa sua con assoluta superiorità entrambe le gare in programma; nella stessa categoria progressi tangibili per Elisa Giudice e tanto impegno anche per Sara Vezzoli. Grandi soddisfazioni per gli allievi: argento nella “sua” gara sprint per Michele Merlini e bronzo meritatissimo per Gabriele Baietta che dimostra una tenacia non comune, lottando solo contro avversari coalizzati. Belle prestazioni anche per Gionata Ripamonti che dimostra di gradire molto il circuito canturino. Infine bronzo anche per il master Beppe Silva, che si diverte ancora a mettersi in gioco oltre che a formare le nuove leve dell’eccellente team padernese. Nella speciale classifica per sodalizi la padernese copre il terzo gradino del podio con grande soddisfazione per i coniugi Peverelli-Ravasi. La prossima domenica la squadra a ranghi un po’ ridotti parteciperà al classico trofeo La Torr di Merate; poi da giovedì 16 a Noale il campionato italiano di corsa su pista. Incrociare le dita è d’obbligo.