Atletica leggera sabato pomeriggio grande festa a Carugate per gli atleti della Lombardia.

Premiati i migliori corridori e le società più vincenti dell’atletica leggera lombarda

Era gremito sabato pomeriggio l’auditorium della Bcc Milano, in occasione della festa Fidal (Federazione italiana di atletica leggera). Durante la cerimonia sono stati consegnati parecchi premi a dirigenti, società e soprattutto atleti. In particolare, come ha spiegato il presidente del Comitato lombardo Fidal Gianni Mauri, la passione dei ragazzi per l’atletica è testimoniata anche dai numeri. Nell’ultima stagione i corridori lombardi hanno conquistato 96 titoli italiani assoluti o delle categorie giovanili cadetti, allievi, juniores e promesse e 37 scudetti.

Pioggia di convocazioni in Nazionale

Inoltre un altro dato che rende felice Mauri è rappresentato dai 91 atleti che hanno vestito la maglia della Nazionale. Il presidente ha poi aggiunto che l’obiettivo per resta quello di “poter avere una atletica leggera più serena e ricca di spirito di collaborazione”.

Premi speciali alle società

Premi speciali anche per società che hanno celebrato ricorrenze importanti come Unione Sportiva Nervianese (che ha compiuto un secolo di vita), Atletica Oratorio Cornaredo, Pbm Bovisio Masciago, Cremona Sportiva Atletica Arvedi, Polisportiva Albosaggia, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, Atletica Castelleone, Club Sportivo San Rocchino e Virtus Castenedolo e per i due sodalizi che allestiscono cross leggendari come Campaccio e Cinque Mulini, ovvero Unione Sportiva Sangiorgese e Unione Sportiva San Vittore Olona 1906. Menzioni speciali per le due realtà della provincia di Sondrio: la Sportiva Lanzada organizzatrice della WMRA International Youth Cup 2018 e l’amministrazione comunale di Morbegno (dove vedrà la luce un rinnovato impianto per l’atletica).

Leggi anche:  Il Pedale Lecchese si aggiudica il trofeo Renzo Gilardoni

C’era anche un campione del mondo della Pro Sesto Atletica

Onori anche a Klaudio Gjetja (Pro Sesto Atletica), quattrocentista che ha lanciato la 4×400 azzurra verso il trionfo iridato ai Mondiali under 20 di Tampere (Finlandia).

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.