Partenza e arrivo dal centro storico di Galbiate , la passione per la Barro Sky Night parla di sport, ma soprattutto al territorio.

Programma

Sabato 6 luglio alle 19 è atteso lo start di questa imperdibile sfida all’ultimo respiro. La gara è valida per il campionato italiano sky night csen. Un percorso di 15 km con un dislivello medio di 1350 metri con partenza e arrivo nel centro storico di Sala al Barro.

Al via ci saranno tanti campioni nazionali e internazionali pronti a contendersi il titolo: Filippo Bianchi (Team Scarpa Montura) dopo la vittoria dello scorso anno difenderà il suo tempo. Tra i top runner al via Ahmed El Mazoury (campione italiano sulla distanza 10000 m e mezza maratona), Lorenzo Beltrami (Falchi Lecco), Luca Arrigoni (Team Serim), Peterzelt Jan Mathias (Team Serim), Siteki Stanley Nyachweya (Team Serim), Dario Rigonelli (Osa Valmadrera) e Riccardo Ciresa (GSA Cometa). Torna al via anche il beniamino di casa, il galbiatese Andrea Rota (Team Salomon).  Insomma lo spettacolo si preannuncia davvero imperdibile!

Sul fronte femminile l’attesa è tutta per Francesca Rusconi (team la Sportiva) e per Niyirora Primitive (Team Serim).

Percorso

Format riconfermato dopo il successo del 2018 che ha visto protagonisti 200 atleti. Tempo da battere è l’ottima performance di Filippo Bianchi in 1h49’13’’ e Marta Cereda in 2h26’56’’. «Sport, trofei speciali e tanti premi di categoria, gli ingredienti di questa quinta edizione saranno la nostra passione – precisa uno degli organizzatori Matteo Mazzoleni -.  Partiremo dal centro della frazione con 800 metri in asfalto in direzione di via del Selvetto, passando per le falesie e la baita degli Alpini di Monte Barro. Quest’anno abbiamo fatto un attento lavoro per ricostruire ben 250 m di sentiero dopo le frane dell’autunno. Un grazie di cuore va a tutti i volontari che amano questa manifestazione». Il percorso continuerà scendendo  verso Sant’Alessandro per iniziare la vera salita verso i tre corni del Barro, passando il sasso della Vecchia raggiungendo la baita di Piansciresa fino in località Gaggio, a Malgrate. Ci sarà un breve tratto d’asfalto, poi si tornerà sul Monte Barro. Si passerà dal traverso di Ca’ di Sbir, dalla salita della Scalogia, dal Baitello del Podista e da Camporeso, poi si tornerà in piazza a Sala al Barro per l’arrivo davanti a tutto il pubblico.