Tre Comuni assediati da traffico e smog. “Troppe le tragedie sfiorate. Cisano, Caprino e Pontida mettano in pratica lo slogan “Padroni a casa nostra” vietando il transito dei camion” questa la deninuncia di Angelo Baiguini, in corsa al collegio uninominale di Merate della Camera per il Movimento 5 Stelle. Baiguini, la scorsa settimana, ha partecipato all’incontro convocato a Cisano dal sindaco Andrea Previtali.

Traffico e smog: la possibile soluzione

“Il primo lotto della Variante di Cisano non sarà realizzato prima di qualche anno” sottilinea Baiguini. ” E in ogni caso non risolverà i problemi del traffico che attanaglia tre Comuni della Valle San Martino. L’unica soluzione, per tutelare da subito la salute e l’incolumità dei cittadini, è costringere i mezzi pesanti diretti verso Lecco, la Valtellina e la Svizzera a percorrere strade alternative. Cisano, Caprino e Pontida non possono pagare il prezzo dell’inadeguatezza delle infrastrutture del territorio”.

La storia infinita della Lecco- Bergamo

“La Lecco-Bergamo sta diventando la Salerno-Reggio Calabria del Nord”. Un cantiere infinito che ha creato e sta creando non pochi disagi, soprattutto, nel lecchese, ai residenti del rione di Chiuso. Non caso  Dario Violi, candidati governatore di Regione Lombardia per M5s ha recentemente visitato il Cantiere. “Ora Anas e  Regione costituiranno una nuova società di gestione,  a marzo si andrà alle urne e, chiunque vinca in Regione, avrà  bisogno di tempo per avviare la macchina… Inevitabilmente i tempi si preannunciano tutt’altro che brevi. I sindaci traducano nei fatti lo slogan caro alla Lega “Padroni a casa nostra” assumendo una posizione forte che tuteli la salute e la sicurezza dei cittadini”.

Leggi anche:  Teleriscaldamento: mozione di Riva per bloccare il progetto

Stop alla “scorciatoia” per i tir

“La serie di immagini di spaventosi incidenti stradali fornita dal sindaco Previtali durante l’incontro di sabato è tale da indurre a rompere gli indugi: si vieti ai mezzi pesanti di usare il tratto della 342 di Cisano come scociatoia, consentendo il transito solo ai camion diretti alle aziende del territorio”. Questa la ricetta del candidato pentastellato. “Cisano e Pontida prendano esempio da Villa d’Adda che qualche anno fa limitò il passaggio ai camion solo ad alcune fasce orarie ottenendo la realizzazione della galleria. Le già troppe tragedie sfiorate non permettono di attendere oltre.  Per noi del Movimento 5 Stelle l’ambiente e la salute dei cittadini vengono prima di ogni altra cosa”.