Dopo il primo “fallimento” stavolta il Governo targato Giuseppe Conte è realtà. In attesa del giuramento, in programma per oggi alle 16, i politici lecchesi si sono “scatenati” in rete, come già per altro avevano fatto  a inizio settimana.

Stavolta i Conte… tornano. L’entusiasmo dei leghisti

Entusiasta i consigliere regionale del Carroccio Flavio Nogara: “MATTEO SALVINI GRAZIE!!! Ora siamo certi che i nostri figli potranno avere un futuro migliore!!! BUON LAVORO MINISTRO E NOSTRO LEADER INDISCUSSO!!!”.

Gioia espressa anche dal senatore ed ex sindaco di Calolzio Paolo Arrigoni:” Finalmente sta per partire il Governo #Lega#M5S! Non c’è risposta migliore al #PD, ai giornaloni di parte, alle ingerenze internazionali e a tutti quei gufi che accusavano Matteo #Salvini di voler tornare alle urne! Siamo pronti a lavorare per risollevare le sorti del nostro Paese e attuare la rivoluzione del #buonsenso! #avantitutta#andiamoagovernare#servidinessuno

Immancabile il commento del borgomastro di Pescate Dante De Capitani

Il pentastellato Massimo Riva

Anche il Consigliere comunale di Lecco i quota ai Cinque Stelle non nasconde la propria soddisfazione

Leggi anche:  Maltempo: occhi puntati sulla diga di Pagnona e sul Varrone

Decisamente poco entusiasmo nel centrodestra

“Ho fatto un sogno assurdo. Uno sconosciuto diventava Premier, #DiMaio faceva il Ministro del Lavoro e la maggioranza a trazione Lega creava il Ministero del Sud…
#GovernoLegaM5s #Buonlavoro” scrive in rete il Consigliere comunale lecchese di Noi Con l’Italia Filippo Boscagli.

E pure gli azzurri lecchesi non fanno i salti di gioia… anzi. Ecco i commento del Consigliere regionale di Forza Italia Mauro Piazza “Retweeted Claudio Cerasa (@claudiocerasa):
Dal governo del cambiamento al cambiamento del governo” e quello dell’ex sottosegretario regionale Daniele Nava: “In 28 pagine di curriculum leggo : “ Devoto di padre Pio”… e allora abbiamo finalmente l’uomo della Provvidenza…Robe da matti.”

Ironia

La bitta sull’ironia il vicesindaco di Bellano Thomas Denti