L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, ai sensi dell’articolo 19 dello Statuto d’Autonomia della Lombardia e dell’articolo 52 del Regolamento generale, ha dato il via libera questo pomeriggio all’istituzione di una “Commissione di inchiesta sul sistema di gestione dei rifiuti in Lombardia”.

Sistema di gestione dei rifiuti in Lombardia: istituita la Commissione d’inchiesta

La Commissione nello svolgimento del proprio lavoro si dovrà occupare nello specifico dei seguenti ambiti:

  • analisi dei modelli e flussi di gestione dei rifiuti al fine di valutare possibili aspetti di miglioramento nella pianificazione e gestione del ciclo dei rifiuti;
  • analisi dei flussi di rifiuti urbani e decadenti dall’urbano sul territorio nazionale e regionale alla luce del principio di prossimità;
  • acquisizione di dati, documenti e relazioni, da parte dei soggetti coinvolti, sul sistema di gestione dei rifiuti nel territorio lombardo, in particolare relativamente alle variazioni tariffarie che sono intervenute negli ultimi anni;
  • verifica circa la sussistenza di una eventuale relazione tra l’innalzamento dei costi di smaltimento, i flussi di rifiuti extraregionali ed il fenomeno degli incendi;
  • lo svolgimento a fini conoscitivi di sopralluoghi presso impianti di gestione dei rifiuti;
  • la formulazione di proposte per meglio coordinare le attività e le competenze di Regione Lombardia, degli enti locali e degli organi di controllo.
Leggi anche:  Concessi i domiciliari a Formigoni: il Celeste lascerà il carcere

I componenti

La Commissione sarà composta da tre Consiglieri in rappresentanza del Partito Democratico, da due Consiglieri in rappresentanza del Movimento 5 Stelle, e un Consigliere in rappresentanza di ciascuno degli altri Gruppi consiliari. Dovrà concludere i propri lavori entro 180 giorni dall’insediamento.

 I roghi

LEGGI ANCHE Incendio in una ditta di rifiuti, “La Lombardia non è la terra dei fuochi”

L’istituzione della Commissione era stata sollecitata nella seduta di Consiglio regionale del 23 ottobre scorso, a seguito dell’approvazione della mozione concernente l’incendio nel capannone di I.P.B. SRL di via Chiasserini a Quarto Oggiaro (MI): nell’occasione il Consiglio regionale si era impegnato a istituire originariamente una Commissione speciale “Rifiuti” con l’obiettivo di conoscere e approfondire il tema, al fine di meglio coordinare le attività e le competenze di Regione Lombardia, degli enti locali e degli organi di controllo.

Successivamente l’Ufficio di Presidenza del Consiglio ha stabilito di portare all’attenzione della Conferenza dei Capigruppo la valutazione circa l’istituzione di una Commissione d’inchiesta in luogo di quella speciale, proposta accolta dalla stessa Conferenza nella riunione dell’8 gennaio.