«Esprimo a nome di Fratelli d’Italia, la piena soddisfazione per l’elezione nel Consiglio Direttivo di Anci Lombardia della nostra Silvana Redaelli, già candidata Sindaco per il centrodestra a Missaglia e attuale Consigliere Comunale in paese. Una conquista importante che rafforza la nostra presenza e dimostra l’alto grado qualitativo dei nostri politici locali.» così Fabio Mastroberardino, Portavoce Provinciale del partito a Lecco. Interviene anche Giacomo Zamperini, Dirigente Regionale di Fratelli d’Italia, riguardo la recente Assemblea Congressuale di ANCI Lombardia durante la quale sono stati rinnovati gli organismi dell’Associazione ed eletto il nuovo Presidente Mauro Guerra, Sindaco di Tremezzina, succeduto a Virginio Brivio.

LEGGI ANCHE Anci, Piazza (FI): “Complimenti a Matteo Redaelli per la nomina nel direttivo regionale”

Silvana Redaelli Consiglio Direttivo di Anci Lombardia

«Silvana saprà certamente essere un forte punto di riferimento per gli amministratori locali del nostro territorio. Auguriamo a lei e a tutti gli eletti di fare davvero un buon lavoro anche perchè, in un periodo dove gli enti locali sono sempre più oggetto di vessazione da parte dello stato centrale e del Governo, ce ne sarà davvero bisogno. Infatti, sono gli amministratori dei comuni, specialmente quelli di medio-piccole dimensioni, il vero motore della pubblica amministrazione. Sono quelli che per esempio, se mancano i soldi, scendono anche in strada per spalare la neve quando serve!»

Leggi anche:  Disabilità, M5S: "Soddisfatti per proficuo incontro con Conte"

La neo eletta

«Il mio obiettivo» dichiara Silvana Redaelli, neo eletta nel direttivo regionale di Anci e Consigliere Comunale a Missaglia, «sarà quello di rappresentare al meglio presso l’Anci lombarda, non soltanto il mio comune ma anche i comuni limitrofi che non hanno una rappresentanza diretta, e che potranno contare su di me per ogni necessità, portando così le nostre voci ai principali tavoli regionali e nazionali. La mia attenzione sarà soprattutto centrata sui temi del sociale, date le mie competenze, ma tutto ciò che potrà portare benefici concreti al nostro territorio sarà sicuramente oggetto del mio lavoro. Confido che Anci possa davvero rappresentare un rafforzamento di tutela e promozione dei nostri Comuni, a beneficio dei cittadini che, con passione e dedizione, ogni giorno cerchiamo di servire al meglio. Ringrazio il mio partito per avermi dato questa possibilità, un’importante occasione per dar voce ai lecchesi che non ho certo intenzione di sprecare.»