Anche la senatrice Daniela Santanchè tra i relatori del convegno organizzato questo pomeriggio a Palazzo Falck da Fratelli d’Italia.

Colleghiamo Lecco con le Istituzioni

Colleghiamo Lecco con le Istituzioni era il titolo del Convegno che si è tenuto oggi pomeriggio, sabato a Palazzo Falck organizzato da Fratelli d’Italia. All’evento ha preso parte la senatrice Daniela Santanchè, coordinatrice regionale di FdI Lombardia.

Tanti i sindaci del territorio presenti

Tanti i sindaci del territorio che hanno preso parte all’iniziativa che ha riempito la sala: Marco Ghezzi di Calolziocorte, Stefano Cassinelli di Dervio, Bruno Polti di Oliveto Lario, Dante De Capitani di Pescate. E poi c’erano Emanuele Mauri segretario cittadino della Lega e Stefano Parolari commissario della Lega. Al tavolo dei relatori erano seduti, oltre alle senatrice, Franco Castelnovo, segretario cittadino di Fratelli d’Italia, gli onorevoli Alessio Butti, Paola Frasinetti e Marco Osnato. L’evento è stato coordinato da Fabio Mastroberardino, coordinatore provinciale di FdI e consigliere comunale di Calolziocorte.

“A Lecco per liberare la città dalla Sinistra”

“Sono a Lecco per liberare la città dalla Sinistra” ha esordito la senatrice Santanché. E poi ancora. “Proprio ieri in regione Lombardia abbiamo fatto un incontro al vertice con lunghi ragionamenti perché il nostro obiettivo è quello di vincere. I lecchesi si meritano di più di quello che hanno avuto finora”. Fratelli ‘Italia sta ragionando con la Lega sulla figura del candidato sindaco “che sia in grado di fare molto di più per questa meravigliosa città”.

La senatrice Santanchè: “Sindaco di Lecco? Mi piacerebbe, ma non sono in grado”

“Sindaco di Lecco? Mi piacerebbe, ma non sono in grado perché non conosco questo territorio. E la città di Lecco merita un primo cittadino che la conosca e la comprenda per poter cambiare quello che non va”.

Leggi anche:  Tentata estorsione in discoteca: gli rubano il cellulare e vogliono 100 euro per restituirlo

“La finanziaria? Nessuno sa quando andrà al voto”

“Nessuno sa quando la Finanziaria passerà dal  Senato per il voto. E se non si dovesse approvare per il 31 dicembre saranno guai. Ma una cosa è certa: si pagheranno più tasse. Pensando poi di poter fregare gli italiani si sono inventati tutta una serie di tasse in inglese come la sugar tax”.

“Eliminare il reddito di cittadinanza”

“Noi vogliamo eliminare il reddito di cittadinanza” ha aggiunto la senatrice Santanché.  “Perché troviamo assurdo che dei poveri pensionati percepiscano 430 euro al mese mentre ci sono stupratori, terroristi e pedofili che prendono 720 euro. Almeno noi avevamo chiesto di non dare soldi a coloro che hanno una condanna passata per il terzo grado di giudizio”. Di qui le conclusioni. “La speranza è che qualche parola che oggi abbiamo detto possa aiutare a strappare questa città dalle mani della sinistra”.

Mastroberardino: “Conta il futuro di Lecco”

Anche Fabio Mastroberardino, coordinatore provinciale FDI, è intervenuto sul tema del momento: le elezioni 2020 a Lecco. «Fratelli D’Italia più di tutti spinge per l’unità del Centrodestra. Stiamo lavorando su un programma come ci chiedono i cittadini che incontriamo nei gazebi. I nomi ci interessano poco, conta il futuro di Lecco».

Soddisfatto Giacomo Zamperini

Soddisfatto della giornata Giacomo Zamperini esponente regionale del partito. “La sala è piena di gente, non si vedeva un’affluenza simile da tempo. E’ evidente che la gente voglia il cambiamento. Con queste premesse c’è la possibilità che alle comunali della prossima primavera ci sia il cambiamento. Perché la gente lo sa che noi vogliamo essere utili, non avere degli utili dalla politica”.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto