“Esprimo soddisfazione per la nomina a membro della Consulta regionale per la cooperazione: si tratta di un mondo di cui conosco la realtà e l’importante funzione svolta all’interno della nostra società e dell’economia lombarda”, lo dice Raffaele Straniero, consigliere regionale lecchese del Pd, appena appresa la notizia dell’incarico.

Straniero nella Consulta Cooperazione

“Sarò felice di potermi misurare a livello regionale sulle problematiche aperte e spero di poter contribuire in qualche misura alla loro soluzione – prosegue il consigliere Pd –. A questo proposito, segnalo due emendamenti proposti da me e da altri consiglieri del Pd al Programma regionale di sviluppo, che riguardano proprio le cooperative e che hanno trovato accoglimento da parte del consiglio regionale nella seduta di martedì scorso. Il primo si riferisce al rafforzamento delle cooperative di comunità, il secondo alla lotta alle false cooperative e alla necessità di uniformarsi ai livelli minimi previsti dai contratti collettivi nazionali di lavoro”.