“Abbiamo rispettato esclusivamente il criterio della meritocrazia e della capacità. A supportare questa mia valutazione ci sono anche le nuove regole che prevedono ulteriori controlli dell’operato dei direttori generali. Abbiamo inserito un’ulteriore verifica dopo 36 mesi che si aggiunge a quella dopo 24 e una verifica annuale degli obiettivi che la Giunta ha indicato come prioritari. Ulteriore novità è la possibilità di risolvere il contratto nel caso in cui non vengano rispettate le indicazioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia  Attilio Fontana  riferendosi ai nuovi vertici della sanità lombarda, ovvero commentando le nomine dei nuovi direttori generali delle ATS e ASST.

Nuovi vertici della sanità lombarda

LEGGI ANCHE  Ecco i nomi dei nuovi direttori generali di Ats, Asst e Irccs

“Abbiamo indicato con grande precisione – ha aggiunto – i principali obiettivi: l’accorciamento delle liste d’attesa anzitutto e l’applicazione rigorosa della nuova legge sulla presa in carico del paziente cronico. Credo che siano obiettivi importanti che saranno già per il prossimo futuro motivo di grande attenzione da parte della Giunta perché cambieranno il volto della sanità”.

La sanità lecchese

Come anticipato ieri sera (vedi articolo in alto) per quanto riguarda la sanità lecchese il dottor Paolo Favini che nell’ultimo anno aveva   guidato al Asst Lecco in veste di commissario è stato confermato. Anzi di fatto con l’anno nuovo ne diventerà il direttore generale a tutti gli effetti. Cambio invece al vertice dell’Ats Brianza dove il posto del dottor  Massimo Giupponi sarà preso dal dottor Silvano Casazza.

Leggi anche:  "In volo": al via la mostra alla Torre Viscontea

Paolo Favini

Classe 1956, nel cassetto una laurea in Medicina e chirurgia conseguita nel 1981 all’Università degli Studi di Milano e una successiva specializzazione in Urologia nel 1986. All’attivo vanta anche un’esperienza quindicennale da professore a contratto e un’attività scientifica concretizzata in 110 pubblicazioni. Sposato con Riccarda, medico anestesista, e padre di due figlie, nel tempo libero si diletta a cucinare ma la sua vera passione sono le moto. Interista, appassionato di musica classica moderna, rigorosamente italiana, è socio del Rotary Club Milano Castello.

Silvano Casazza

Ex direttore sociosanitario all’Ats Milano  è originario di Cassano d’Adda. Nato il 23 aprile del 1957 vanta una  esperienza come Direttore del Dipartimento ASSI e come Responsabile delle attività in ambito sanitario e socio sanitario di un’ ASL della Regione Lombardia. Ha collaborato con la Regione  per l’attuazione della l.r. 23/2015 nonché per tematiche attinenti con gli Assessorati competenti della Regione.