Marinella Maldini è il nuovo segretario provinciale del Partito Democratico. Questo il responso delle urne aperte oggi domenica 18 novembre per il rinnovo dei vertici locali dei dem. Non è stato un plebiscito: Maldini,  consigliera provinciale con delega all’Istruzione e consigliera comunale di Casatenovo, tra i soci fondatori del partito ha sconfitto l’avversaria, Agnese Massaro, consigliere a Palazzo Bovara con 30 voti di scarto. 403 le preferenze raccolte da Maldini, una vita vissuta all’interno del mondo della scuola come amministrativa, 373 invece quelle per l’avvocato Massaro.

LEGGI ANCHE Maldini vs Massaro:  sfida (dal sapore milanista) interna al Pd lecchese

Marinella Maldini è il nuovo segretario provinciale del Pd

Tra le tante chiavi di lettura di questo risultato c’è quello territorio vs città. Sì perchè nella vittoria di Marinella Maldini hanno pesato in particolare i voti otteniti nei principali comuni del territorio. L’hanno premiata gli elettori di Valmadrera (storico feudo “rusconiano” dove l’ex parlamentare Antonio Rusconi  ha dato prova ancora una volta del suo peso politico), ma anche quelli di Calolziocorte e Casatenovo. Anche a Barzago, patria dell’ex onorevole Veronica Tentori i votanti hanno scelto Maldini. Quest’ultima ha battito la contendente, forse un po’ a sorpresa, anche a Oggiono, dove il “padrone di casa” sul fronte dem ovvero il consigliere Raffaele Straniero aveva apertamente sostenuto Massaro.

Leggi anche:  Problematiche della Statale 36: oggi il primo tavolo di lavoro in Regione FOTO

Lecco e Merate con Massaro

Nelle due principali città della nostra provincia invece, ovvero il capoluogo e Merate, a vincere è stata Massaro.  A  L’ecco l’avvocato che era anche forte del sostegno del segretario uscente Fausto Crimella ha ottenuto 95 preferenze a dispetto di colei che è risultata poi la vincitrice. A Merate Massaro ha fatto leve, con successo, sull’appoggio di figure storiche del partito come Gino del Boca.

 

Tutti i particolari e i retroscena (sì perchè non sono mancati nemmeno quelli…) sul Giornale di Lecco in edicola da domani, lunedì 19 novembre.