Nuovo intervento del Comune di Ballabio a favore di persone che rischiano la cecità nel terzo mondo. Approvato dalla giunta guidata da Alessandra Consonni un altro stanziamento di 300 euro a favore dei chirurghi di Cbm onlus, la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella prevenzione e cura della cecità nei Paesi del Sud del mondo.

Il Comune di Ballabio aiuta non vedenti nel Terzo Mondo

“Con questa donazione – spiega Alessandra Consonni – Ballabio contribuisce a restituire la vista a 10 persone affette da cataratta avanzata, sovvenendo al costo davvero modesto di 30 euro per intervento chirurgico nei Paesi in via di sviluppo. Questo accade perchè nel terzo mondo la nostra valuta possiede un potere economico elevato: così si dimostra come sarebbe molto più utile e produttivo aiutare a casa loro quelli che hanno bisogno”. I nuovi interventi pagati dal Comune di Ballabio salveranno la vista ad altre 10 persone, oltre a quelli sinora finanziati dalla giunta Consonni, perchè la cataratta è la prima causa di cecità nei Paesi in via di sviluppo (dati Oms, 2010). Ed essere cieco in un Paese povero del mondo significa essere condannato all’emarginazione, alla povertà e, spesso, alla morte: da notare che il 90% delle persone non vedenti vive nel terzo mondo.<

Leggi anche:  Frana a Casargo: oltre 140 le persone sfollate FOTO E VIDEO

“Aiutiamoli a casa loro”

“Ringrazio i ballabiesi – conclude il sindaco -, perchè questo gesto così importante è frutto della loro scelta, in quanto la linea dell’aiutiamoli a casa loro con iniziative solidali laddove più c’è bisogno figura nel nostro programma elettorale che i miei concittadini hanno prescelto a maggioranza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *