Manifestazioni, feste ed eventi d’ora in poi a Lecco dovranno tenere conto di un “decalogo green”

“Decalogo green” per  ecofeste sostenibili

La Giunta comunale ha approvato nei giorni scorso una sorta di vademecum per promuovere e diffondere buone pratiche finalizzate a ridurre la produzione di rifiuti, per una loro gestione più corretta e sostenibile durante feste e sagre.

“Ogni evento pubblico o manifestazione nasce con finalità diverse. Ma nella sua pianificazione è necessario pensare anche all’impatto che potrà generare sul pianeta. Il decalogo trova spazio tra le azioni previste dal PAESC, il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima firmato dal Comune di Lecco con l’obiettivo di ridurre del 40% i gas serra entro il 2030” ha spiegato l’assessore all’Ambiente Alessio Dossi.

Il best del cibo è a km zero

Il documento persegue e promuove la tutela ambientale tramite una corretta gestione integrata dei rifiuti. Rappresenta una sorta di manuale d’uso per allestire una “ecofesta” sostenibile. Anzitutto  attraverso la scelta dei materiali, stoviglie e tovaglie riciclabili o lavabili, prodotti compostabili e biodegradabili, evitando i prodotti usa e getta. D’aiuto la somministrazione di prodotti freschi o poco confezionati con un packaging essenziale, compostabile o biodegradabile. Se poi cibi e ingredienti sono a km zero, ovvero provenienti dal contesto locale, da colture stagionali e biologiche, allora si riducono anche  gli impatti negativi dovuti al trasporto. La differenziazione corretta dei rifiuti è un altro fondamentale passo, che si compie organizzando cestini di raccolta ad hoc, ben segnalati, con l’invito ad evitare sprechi e a favorire il riuso dei materiali.

Leggi anche:  Raffaele Straniero lancia l’allarme posti-letto per il periodo estivo

Mobilità su mezzi pubblici

Per quanto riguarda la mobilità il decalogo consiglia di favorire gli spostamenti con mezzi di trasporto pubblici, condivisi (car pooling, car sharing) o green (piedi, bicicletta), mentre sul fronte dell’impatto energetico promuove le fonti rinnovabili o a basso consumo (pannelli solari e fotovoltaici, riduttori di flusso, lampade a risparmio energetico e led) rispetto all’utilizzo di generatori.

“D’ora in poi chiunque effettuerà pratiche in municipio finalizzate alla realizzazione di eventi riceverà questo decalogo di buone azioni che lo guidino all’organizzazione della manifestazione in maniera sostenibile – spiega l’assessore  Alessio Dossi. “Si tratta di un provvedimento estremamente importante, se rapportato ai numerosissimi eventi organizzati nel nostro territorio, ed è fondamentale che il Comune assuma un ruolo di promozione rispetto alla diffusione di buone prassi anche in questo senso, un’azione che si aggiunge a tutte le iniziative già attivate in questo ambito, con l’auspicio che questo documento diventi uno strumento di consapevolezza e uno stimolo al miglioramento”.