Vittoria data per scontata ai pronostici quella di Piergiovanni Montanelli, delfino del sindaco uscente Tino Magni. Ebbene il Municipio di Galbiate è suo “condito” dall’80,06% delle preferenze espresse dai galbiatesi.

Galbiate ha scelto la continuità

Ben 3.484 i voti ricevuti da Montanelli che ha senz’altro sopravanzato il contendente pentastellato Giovanni La Colla. Quest’ultimo però, uscito dalle urne col 19,94% dei voti,  entra in consiglio comunale con ben tre consiglieri ai banchi dell’opposizione. Considerato che nell’ultima consigliatura Manuele Rusconi era  solo, si può dunque matematicamente dire che il M5S ha quadruplicato la sua presenza nell’assise cittadina. Di qui la  soddisfazione  espressa da La Colla.

La contentezza di agenda Galbiate

Nulla a confronto della contentezza espressa dai sodali di Agenda Galbiate. Alla proclamazione del neo sindaco e dei componenti del nuovo consiglio si è aggiunta la celebrazione a suon di spumantino stappato da Amabile Milani. L’ormai ex assessore ai servizi sociali non era più in lista, diversamente questa tornata elettorale sarebbe stata la quarta per lui. “E’ giusto passare il testimone ad altri ed è bello andarsene quando si è ancora in auge piuttosto che quando si è ormai in declino” il commento scherzoso. “Io me ne vado in bellezza. stamattina è stata la mia ultima mattinata di lavoro da assessore. Ho assegnato due case comunali e trovato il lavoro ad una persona che aveva bisogno, Queste sono le vere soddisfazioni di quindici anni di impegno”.

Leggi anche:  Elezioni amministrative Lecco 2020: nel Centrodestra prove generali di unità
Il simbolico passaggio delle chiavi del Municipio da benedetto Tino negri a Piergiovanni Montanelli

Il nuovo consiglio comunale

Questo il nuovo consiglio comunale stante le preferenze espresse dai galbiatesi: nella maggioranza con il sindaco Piergiovanni Montanelli entrano i consiglieri di Agenda Galbiate Andrea Rusconi, Cristina Tentori, Lauretta Invernizzi, Matteo Magni, Alessandro Tentori, Franco Limonta, Maria Butti e Gabriella Sala. Per Movimento cinque stelle oltre a Giovanni La Colla entrano Mauro Meroni, Costanza Adamoli e Floreana Lecca.