“Formigoni deve risarcire i lombardi”: respinta la mozione in Regione Lombardia.

LEGGI ANCHE:

Prima lettera dal carcere di Roberto Formigoni

Formigoni condannato in via definitiva
Condanna di Formigoni, Cdo Lecco: “Un’ingiustizia”
Formigoni condannato, Rifondazione: “Il re nudo è caduto, ma l’impero rimane”

Formogoni: no al risarcimento danni

Il Consiglio regionale ha respinto la richiesta di trattazione urgente per la mozione a firma del Consigliere regionale del M5S Luigi Piccirillo che chiede che Regione Lombardia avanzi una richiesta autonoma di risarcimento danni  in sede civile ex articolo 2043 all’ex Presidente della Lombardia Roberto Formigoni.

Il commento del Movimento 5 Stelle

“La nostra richiesta di urgenza è limpida quanto le responsabilità di Formigoni che è in carcere condannato in via definitiva per corruzione – commenta il consigliere regionale pentastellato Luigi Piccirillo.  “Rieccoci con la casta di centro destra e PD: per loro non c’è nessuna urgenza e volontà di chiedere danni in sede civile all’ex Presidente. È ovvio che hanno apprezzato il lavoro del Celeste ai  danni dei lombardi e della sanità pubblica. Che vergogna: questa regione è stata usata e calpestata da un politico e il suo ricordo tra queste quattro mura  deve  rimanere immacolato a tutti i costi. Ovviamente riproporremo la nostra richiesta: Formigoni ha trascinato la sanità lombarda nei tribunali”.

Leggi anche:  Adriana Rossi candidata alle elezioni provinciali con “Libertà e Autonomia”