E’ un risultato record quello raggiunto dalla Lega Nord in Provincia di Lecco. Al termine degli scrutini, i 316 seggi lecchesi hanno decretato una percentuale di consenso del 45% per il partito di Matteo Salvini alle Elezioni europee. In valori assoluti per la Lega hanno votato 78.223 residenti della Provincia di Lecco (i votanti totali sono stati oltre 173mila). Alle ultime consultazioni per il rinnovo del Parlamento Europeo, il 25 maggio del 2014, il Carroccio ottenne 27.813 voti, pari al 15.92%. Impressionante la crescita, che di fatto ricalca l’onda verde nazionale con la Lega che ha ottenuto, a queste ultime elezioni europee, oltre il 34%.

I voti nei territorio

Il 36,7% dei  residenti nel Comune di Lecco ha votato per il partito di Salvini. Pd al 27, 79.

Record a Oggiono, comune che va a elezioni amministrative: la Lega vola sopra il 45 mente  i dem sono al 21. A Valmaderea (anche qui c’è stato il contestuale voto per le Comunali), dem al 22% e Lega al 45.

A Merate e Casatenovo (si è votato per il sindaco anche in questi due municipi) la  situazione  non cambia con la Lega primo partito, ma a Merate sotto il 40% e a Casatenovo sopra. Dem rispettivamente a 29 e a 24%.

 

Le preferenze per la Lega

Valanga di preferenze per il vicepremier Matteo Salvini e tante anche quelle di Marta Casiraghi, ex sindaco leghista di Missaglia nel decennio 1997-2007.  I DATI SONO AGGIORNATI A POCO PRIMA DELLE 8

Pd secondo partito nel Lecchese alle elezioni europee

Con quasi 39mila voti assoluti il Partito Democratico è la seconda forza in provincia di Lecco. Per i dem ha votato il 22,49% di quanti ieri, domenica 26 maggio 2019, si sono recati alle urne. Rispetto a cinque anni va il calo è drastico:  il Pd ottenne il 41,51% delle preferenze, ovvero il 41%.

In Provincia di Lecco Foza Italia supera il Movimento 5 Stelle.  Ma 5 anni fa entrambi i partiti superavano il 14%. Ora Gli azzurri sono al 8,77% e i pentastellati non arrivano all’8%

Leggi anche:  Stakanovisti o introvabili: ecco quanto lavorano i nostri parlamentari

Le preferenze di PD, FI e M5S

Fratelli d’Italia e La sinistra

Con quasi 10000 votanti assoluti Fratelli d’Italia è la quinta formazione nel Lecchese. Il partito, che tra le sua fila, come indipendente, ha schierato Pietro Fiocchi, ha ottenuto il 5, 76%. Raddoppiati in consensi sul nostro territorio rispetto a 5  anni fa quando il partito di Giorgia Meloni ottenne il 2,43%. Non arriva al 2% La Sinistra che vedeva in campo anche il consigliere Comunale lecchese Alberto Anghileri. Per la formazione un totale do 2.537 voti nella nostra Provincia.

Le preferenze  di Fiocchi e Anghileri

Fiocchi ha quasi triplicato le preferenze di Anghileri, ma è decisamente lontano da Casiraghi.

 

 

Elezioni europee 2019 in Lombardia provincia per provincia

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Lecco

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Como

Elezioni europee 2019: i risultati in Martesana

Elezioni europee 2019: i risultati a Treviglio e nella Bassa bergamasca

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Sondrio

Elezioni europee 2019: i risultati nel Sud Milano

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Pavia

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Cremona

Elezioni europee 2019: i risultati in Brianza

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Lodi

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Mantova

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Brescia

Elezioni europee 2019: i risultati in Provincia di Varese

Elezioni europee 2019: i risultati nel Nord-Ovest Milano