Pacifista, ex sindacalista l’uno, imprenditore e uomo che, per professione e convinzioni è vicino al mondo delle armi l’altro. Un sfida davvero particolare tutta in salsa lecchese quella che si profila per le prossime Elezioni Europee del 26 maggio. Dopo la discesa in campo di Pietro Fiocchi membro del CdA di Fiocchi Munizioni Spa nonché presidente di Fiocchi of America e Fiocchi UK che si candida con  Fratelli d’Italia nella circoscrizione Nord-occidentale. oggi, lunedì 15 aprile è arrivata l’ufficializzazione di un’altra candidatura “cittadina”. Quella del consigliere comunale de Con La sinistra Cambia Lecco Alberto Anghileri.

Alberto Anghileri candidato alle Elezioni Europee

“Per l’Europa dei popoli, per ridare dignità al lavoro. Soprattutto per questi motivi ho accettato la candidatura alle prossime elezioni per il Parlamento Europeo” ha annunciato Anghileri, classe 1953  in rete.

Pietro Fiocchi

Nei giorni scorsi Fiocchi,  55 anni, è intervenuto in merito al disegno di legge sulle armi da parte del Partito Democratico

“Imporre una  nuova tassa di possesso di 200 euro a chi detiene regolarmente un’arma?  Mi sembra una reazione scomposta del PD dopo che non ha digerito la sconfitta per la legge sulla legittima difesa. E mentre l’on. Verini pensa a giochetti politici e ritorsioni di Aula parlamentare, io penso ai cacciatori  e ai Tiratori italiani, già fortemente penalizzati e abbondantemente tassati. Ma non creda il PD che resteremo fermi davanti  a questo disegno di legge che è peggio di uno schiaffo sulla faccia dei detentori legali di armi”.