L’accordo tra Lega e Forza Italia in vista delle prossime elezioni amministrative a Merate è chiuso? Gli azzurri lecchesi non confermano ma neppure escludono l’indiscrezione riportata stamane, martedì, sulle colonne del Giornale di Merate e che ha sorpreso le segreterie locali e provinciali dei due partiti di centrodestra.

Accordo tra Lega e Forza Italia

“Con Stefano Parolari la mano ce la stringiamo volentieri, ma nessuna scelta definitiva è ancora stata fatta sul quadro complessivo delle candidature amministrative  – esordisce Davide Bergna, coordinatore provinciale di Forza Italia – Le prossime elezioni rappresentano una tappa molto importante perché andranno al rinnovo molti Enti locali, compresi alcuni Comuni particolarmente importanti come Merate, Oggiono, Valmadrera e Casatenovo e dove contiamo di vincere”.


A Merate i giochi sono fatti? A guidare la coalizione sarà Massimo Panzeri?

“Su Merate si lavora e bene per trovare un’intesa che veda Lega e Forza Italia, con condizioni di pari dignità, e dove il nostro partito porta con sè anche la valorizzazione di una positiva esperienza civica di governo della città. Però dire chi farà il candidato sindaco in questo momento è davvero prematuro. Anche noi a Merate, come altrove, abbiamo diversi nomi da proporre come sindaci e nelle liste, ma sui candidati è ancora aperto un sereno confronto. Qualsiasi forzatura, oggi, rappresenta un ostacolo ad un sereno lavoro, che è quello che stiamo portando avanti con le forze migliori disponibili. Siamo certi che insieme agli amici della Lega troveremo  la persona giusta per guidare la coalizione indipendentemente dalla maglia di appartenenza. Di certo sarà una persona nota e apprezzata in città, con una significativa esperienza alle spalle e in grado di governare la macchina amministrativa. E a Merate, persone con queste caratteristiche, ne abbiamo diverse nelle nostre fila come in quelle del Carroccio”.

Leggi anche:  Il Pirellone in campo per riqualificare pericolosa e trafficata Statale 36

Un centrodestra che torna ad essere unito…

Mauro Piazza, consigliere regionale degli azzurri, è convinto che un accordo tra i due partiti di centrodestra si troverà, ma pure lui sui candidati professa prudenza: “Nessuno ha intenzione di condizionare e meno che meno stritolare una bella esperienza civica e amministrativa come quella di “Più Merate”. Al contrario speriamo che possa essere valorizzata, alla luce del fatto che alcuni esponenti si riconoscono nel nostro partito. Forza Italia che – come ci chiedono il presidente Silvio Berlusconi e il coordinatore Mariastella Gelmini – si apre verso le esperienze civiche, si contamina, si arricchisce di validi amministratori capaci di governo e di consenso. E nel quadro del centrodestra di prepara dare ancora prova di buon governo”.

Tutti i particolari sul Giornale di Merate in edicola da oggi, martedì 27 novembre. Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Merate” dallo store.