“Stamattina a Palazzo Chigi abbiamo incontrato, come Intergruppo parlamentare sulle Disabilità, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nel corso della riunione abbiamo apprezzato la totale e completa disponibilità del Presidente Conte che ha tenuto per sé le deleghe sulla disabilità. Nonostante, com’è noto a tutti, il Presidente sia coinvolto in queste ore in delicate trattative relative al caso Ilva, egli ha voluto dedicare particolare attenzione al tema che rimane al centro della sua agenda”.

Così in settimana l’onorevole pentastellata bergamasca Fabiola Bologna.

“Tale impegno si è tradotto fin da subito in proposte concrete e condivise: potenziamento della struttura dipartimentale che si occupa di disabilità; avvio di un forum di ascolto per tutti gli stakeholders; sollecitazione dell’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza e del nomenclatore tariffario degli ausili e delle protesi; proseguimento del percorso per il Codice unico per le Disabilità. Abbiamo intrapreso insieme al Presidente una strada che trova nel confronto parlamentare e governativo un punto di partenza comune a dimostrazione dell’importanza e della trasversalità che questi temi rivestono nella compagine sociale”.

“Lavoriamo in sinergia con le commissioni di Camera e Senato – sottolinea la deputata Bologna – poiché è necessario ascoltare e risolvere le istanze che riguardano il mondo della disabilità e della non autosufficienza attuando la Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità. Questa interlocuzione, avviata con l’incontro odierno, proseguirà nelle prossime settimane nella prospettiva di un maggiore e costante coinvolgimento delle persone con disabilità e delle loro famiglie, delle associazioni e di tutto il mondo delle istituzioni e delle imprese che si occupano del tema”.