Dire che i vertici regionali e nazionali del Pd non abbiano trattato bene Lecco e provincia, è un eufemismo. Sta di fatto che i dem locali lecchesi e  brianzoli che avevano a Roma due parlamentari rischiano di non essere rappresentati.

Dem lecchesi e brianzoli: Fragomeli

L’uscente Gian Mario Fragomeli, infatti, è sul plurinominale di Monza-Seregno per la Camera. E’ al secondo posto dietro a Barbara Pollastrini.

Veronica Tentori

Mentre la collega Veronica Tentori è prima nell’uninominale della Camera di Lecco. Con scarse possibilità di staccare un biglietto per Roma, ma anzi di vedersi bagnare il naso da Riccardo Mariani, di Liberi e Uguali, che gode in zona di maggiori appoggi. Lei tira dritto: “Ho raccolto la sfida che la mia coalizione mi ha proposto candidandomi nel mio collegio, senza paracadute, perché non ci si può mettere in gioco solo quando si è sicuri della poltrona, ma anche quando va conquistata. Cinque anni fa l’ho fatto vincendo le primarie, oggi chiedo la fiducia dei lecchesi e del territorio in cui sono nata e cresciuta, in cui abito e al quale ho sempre dedicato il mio impegno». E ribadisce: «Credo che la nostra provincia abbia moltissime potenzialità tra cui la vocazione produttiva, le bellezze del paesaggio, la fitta rete di associazioni impegnate nel volontariato. Su queste priorità si basa il mio mandato e per continuare insieme a valorizzare il nostro territorio, dobbiamo vincere: sarà possibile grazie alle tante persone che mi sostengono e alle tante che incontrerò in questa nuova sfida, in cui nulla deve essere dato per scontato».

Leggi anche:  Incontro con l'autore a Merate, Bonanomi presenta "Il manoscritto del tempo"

Le quote rosa

Alle donne lecchesi è stato chiesto di riempire le quote rosa. Così, al Senato troviamo la sindaca di Abbadia Lariana, Cristina Bartesaghi; mentre nel collegio uninominale della Camera di Merate, c’è un’altra sindaca, quella di Airuno, Adele Gatti.

 

“Questa è la vera risposta ai tanti che non comprendono”

A questo proposito, sabato sera, sulla sua pagina Facebook, Fragomeli scriveva: «È una questione di genere! Questa è la vera risposta ai tanti che non comprendono la mia mancata candidatura nel collegio di Lecco o in quello di Merate. Per questo voglio ringraziare pubblicamente Adele Gatti pronta ad un passo indietro per lasciarmi spazio a Merate: ma non c’è stato nulla da fare. In qualità di parlamentare del territorio e per il lavoro fatto in questi 5 anni faccio molta fatica a capire l’esclusione. Ho accettato comunque la sfida, difficile per il Pd visto che sono il secondo su sei, nella Brianza monzese dove sono nato e dove darò il massimo per la nostra coalizione di centrosinistra».