Quello che sta accadendo a Roma potrebbe avere delle conseguenze dirette, per non dire immediate, su Lecco. Sembra infatti che Virginio Brivio, attuale primo cittadino del capoluogo sia corteggiato da chi sta muovendo le fila del nascente governo Giallorosso ( Rousseau permettendo…).

Delrio convoca Brivio: voto anticipato a Lecco?

Stiamo parlando di Graziano Delrio. L’ex ministro infatti ha chiesto al sindaco di Lecco la disponibilità ad entrare nella rosa dei possibili sottosegretari. In che campo? Quello delle autonomie. La candidatura di Brivio, che oltre al curriculum locale (prima a Villa Locatelli e poi  a Palazzo Bovara ) ora vanta anche un incarico  sovra territoriale in qualità di presidente di Anci Lombardia, aprirebbe a elezioni anticipate per Lecco. Si profila l’ipotesi commissario o una reggenza.

 

Graziano Delrio

Ma dovrebbe durare pochi mesi, forse quelli che basterebbero a Brivio per esercitare la sua opzione.  Se il corteggiamento dovesse andare in porto scoppierebbe di fatto una vera propria bomba che aprirebbe una campagna elettorale in vista della amministrative 2020 davvero scoppiettante.

Leggi anche:  Lombardia, Lega: "Nuovi treni in arrivo, ma la sinistra viaggia su un binario morto"

 

L’articolo completo sul Giornale di Lecco in edicola dal 2 settembre.  (Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store).