Dario Violi in visita a Lecco: presentati i candidati del Movimento 5 Stelle in Regione.

Dario Violi in visita a Lecco

Mary Fogli, Fabio Bramati, Elena Calogero e Christian Perego: sono loro i candidati lecchesi del Movimento 5 Stelle alla Regione, presentati dal consigliere regionale Dario Violi questa sera in conferenza stampa, al termine di una lunga giornata sul nostro territorio del candidato grillino al Pirellone. Ognuno dei 4 candidati ha spiegato il suo percorso professionale e il suo interesse politico, tanto da arrivare a correre per le elezioni.

Mary Fogli gioca in casa

Gioca in casa Mary Fogli, ferrarese ma a Lecco da sei anni, già candidata al consiglio comunale cittadino anni fa e volto noto del movimento cittadino. “Lavoro a Milano e mi sono imbattuta in tante problematiche, a partire dai trasporti in treno. Dell’assenza di investimenti nel trasporto pubblico abbiamo visto gli effetti terribili a Pioltello. Ma questi problemi ci sono sempre, tutti i giorni: basti pensare che la Lombardia ha 1800 km di linea ferroviaria, di cui la metà a binario unico, e la tratta a binario unico più lunga è tra Lecco e Tirano”. Mary Fogli ha così promesso impegno sulle infrastrutture e sulla sanità.

Elena Calogero

Altra donna in lista è Elena Calogero, milanese d’origine ma trasferita nel Lecchese ormai da 25 anni. “Ho lavorato come impiegata nel privato, per le multinazionali. Poi ho lasciato tutto per fare spazio alle mie passioni: scrittura per cinema e narrativa, e politica. Quando votavo mi lamentavo e c’era sempre un po’ di rassegnazione, così mi sono avvicinata ai 5 Stelle trovando i valori utili a me: senso civico, la comunità”. Elena, impegnata politicamente a Merate, si è spesso occupata di ambiente, dall’amianto alla gestione dei rifiuti.

Fabio Bramati, mediatore immobiliare

Dalla Brianza lecchese arriva anche Fabio Bramati, 50enne, mediatore immobiliare. Pure lui ha condiviso diverse battaglie sull’ambiente: acqua, teleriscaldamento, amianto… “Dicono che l’economia è ripartita ma leggo sul giornale che solo nella nostra zona chiudono 55 aziende. Vedo giovani che vengono da me a cercare casa ma sono in situazione precaria. Mi piacerebbe poi occuparmi di turismo: spesso da piccolo venivo in vacanza a Esino e in Valle d’Intelvi. Un tempo c’era movimento turistico in queste terre, ora invece mi ha stupito vedere il deserto”.

Leggi anche:  Salvini da Pontida promette: "Genova non resterà una strage impunita" FOTO E VIDEO

Christian Perego, cresciuto a Bellagio

Infine, Christian Perego: 44 anni, 3 figli, diplomato al Badoni e ora lavoratore in proprio: “Ho una piccola società di sviluppo software mia. Sono cresciuto a Bellagio, quindi conosco bene la realtà del lago e amo questo territorio. Sono quindi molto sensibile al tema del turismo e dell’ambiente”.

Le proposte di Dario Violi

Dopo di loro ha preso la parola Dario Violi, che ha spiegato a lungo il programma del Movimento 5 Stelle alle Regionali, soffermandosi in particolare su tre punti. Il lavoro, anzitutto: “Vogliamo dare sostegno a piccole e medie imprese, abbandonate in questi anni. Ci sono stati pochissimi bandi a loro disposizione, e questo ha fatto sì che molte chiudessero. Noi vogliamo invertire la rotta. La Lombardia poi deve essere meno Milanocentrica”. Attenzione poi all’ambiente: “Siamo la Regione con la maggiore incidenza di tumori in Italia e con la peggior qualità dell’aria. Non possiamo più accettare che una persona su due in Lombardia sviluppi un tumore”. Infine, la sanità: “Sulla sanità la Regione spende circa l’80 percento del bilancio, e la gran parte va in tasca ai privati. Nulla contro di loro, ma prima di tutto occorre dare supporto al pubblico. Fondamentale poi ridurre le liste d’attesa, per le quali abbiamo un progetto da attuare a costo 0”.