Cinque Stelle Merate: ecco le proposte elettorali sul fronte ambientale della lista guidata da Pierluigi Bonfanti .

LEGGI ANCHE Elezioni a Merate: i 5 Stelle rompono gli indugi, ecco tutti i candidati FOTO

Elezioni: focus sull’ambiente per i Cinque Stelle Merate

“Nelle scorse settimane mi sono presentato alla cittadinanza come candidato Sindaco e, con me, la squadra pronta ad entrare in Comune al mio fianco” spiega Bonfanti  ” La Qualità della vita è la vocazione che vogliamo per la nostra città. Sin dal giorno dopo le elezioni e per i prossimi anni, lavoreremo al fianco di ogni cittadino per raggiungere questo obiettivo occupandoci di Ambiente, di tutela del territorio, di sicurezza pubblica sul territorio, di viabilità cittadina e sicurezza stradale, delle persone in difficoltà, delle iniziative culturali e delle realtà sportive. Ci schiereremo in difesa del nostro ospedale, sostenendo tutte le eccellenze che Merate ha già nel suo patrimonio cittadino.”

Le proposte

“Merate merita una grande attenzione al proprio patrimonio ambientale a vantaggio della qualità della nostra vita.
Se l’ambiente in cui viviamo è sano diventa uno strumento di tutela della salute nostra e dei nostri figli. Spingeremo perciò la riduzione dei RIFIUTI che finiscono bruciati e inalati dalla popolazione. Lavoreremo affinché venga introdotta il prima possibile la TARIFFAZIONE PUNTUALE che produce risparmio per i cittadini e tutela dell’Ambiente. Organizzeremo a tal proposito una campagna educativa. Adotteremo nel nostro Comune il PLASTIC FREE per eliminare l’utilizzo della plastica monouso. Coinvolgeremo Enti, Aziende e Cittadini.
La salvaguardia dell’ambiente strizza l’occhio anche al portafoglio ! ! !
Aumenteremo le Casette dell’acqua e sperimenteremo l’uso del depuratore idrico casalingo, facendo risparmiare tempo e denaro al cittadino, riducendo la plastica sul territorio.
Vogliamo una Merate più sostenibile. Meno consumi energetici ed emissioni dagli edifici pubblici e privati, sostenendo la riqualificazione energetica. Valorizzeremo il patrimonio arboreo e boschivo. Preserveremo il nostro territorio dal consumo di suolo, incentivando il recupero di aree ed edifici. Apriremo lo sportello per l’Amianto, tema a noi molto caro.
Pensiamo al Territorio anche come un’opportunità di sviluppo economico e sociale. Coinvolgendo le Frazioni, valorizzandone l’identità, progetteremo il rilancio del meratese, già molto apprezzato in epoca passate, attraverso proposte turistiche/attrattive con percorsi culturali, paesaggistici e enogastronomici. Daremo ampio risalto alle eccellenze meratesi come la Riserva Naturale del Lago di Sartirana già patrimonio regionale che vanta un importante quanto delicato patrimonio flora-faunistico da salvaguardare e proteggere”.

 

Leggi anche:  Problematiche della Statale 36: oggi il primo tavolo di lavoro in Regione FOTO