“È tornata l’apartheid, in Italia, nel 2019”. Parole forti quelle di Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile, che sarà presente alle prossime Europee con la Lista Europa Verde.

Maestri: “Calolziocorte è solo un terribile esempio”

“I migranti possono entrare in alcune zone della città, in altre per loro l’ingresso è vietato, tranne se c’è la concessione di una deroga per particolare motivi. Cos’è questa se non apartheid? Quello che è accaduto a Calolziocorte, in provincia di Lecco, è solo un terribile esempio di come ormai le leggi consentano misure innegabilmente discriminatorie. Il provvedimento è stato varato da una giunta leghista, che lascia intendere come si vogliono gestire le politiche migratorie”.

“Razzismo e discriminazione”

“Si tratta di una vergogna assoluta – aggiunge Maestri – che si scontra con i principi sanciti dalla Costituzione. Ed è inquietante assistere all’escalation di razzismo e discriminazione istituzionalizzata. Come abbiamo denunciato da tempo, dalle minacce si sta passando ai fatti, che si traducono con una nuova apartheid”.