Dopo il Pd Lecchese anche Anche Appello per Lecco plaude all’accordo siglato da Villa Locatelli sulla Lecco Bergamo.

Lecco Bergamo

“Appello per Lecco saluta positivamente l’accordo sottoscritto per la Lecco Bergamo e la possibilità dal 1 luglio 2018 di riavere le chiavi del cantiere” si legge in una nota del direttivo della civica. “Ringrazia la Provincia di aver assicurato questo risultato ormai quasi insperato, tuttavia, ritiene opportuno ribadire la necessità di far ripartire il cantiere il più presto possibile perché le Comunità di Lecco/ Chiuso, Vercurago e Calolzio sono anni che vivono una via crucis tutti i santi giorni a causa di una strada che avrebbe già dovuto essere perlomeno in dirittura d’arrivo, di completamento e invece tutti sappiamo come è andata a finire”

Sospiro di sollievo per Chiuso

“Ora lo sblocco del cantiere della Lecco Bergamo unitamente all’impegno del Comune di Lecco per la realizzazione del sottopasso pedonale di Rivabella dovrebbero far tirare un respiro di sollievo ai cittadini di Chiuso” prosegue la nota. “Ma crediamo che si sentiranno sollevati solo quando i lavori ripartiranno e potrà essere verificata una attività continuativa che porterà alla conclusione di un tracciato viabilistico che la Città sta attendendo da troppo tempo. Per il momento ci rallegriamo solamente di non rimanere impantanati a lungo nei meandri di un contenzioso legale senza soluzione di continuità”.

Leggi anche:  Ospedali ed ex Asl: ecco i cento candidati ai posti chiave | Sanità Lombardia