Più di mille amministratori pubblici, 106 relatori, 8 ministri, 5 sottosegretari, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il premier Paolo Gentiloni hanno partecipato questa settimana alla 34° assemblea nazionale Anci. All’incontro dell’Associazione Nazionale Comuni  ha preso parte anche il sindaco di Lecco e presidente di Anci Lombardia Virginio Brivio.

Lecchesi all’Assemblea Anci

Per la delegazione lecchese erano presenti anche Roberto Ferrari, sindaco di Oggiono e Giancarlo Valsecchi, sindaco di Erve. Entrambi infatti sono membri del Consiglio nazionale dell’Associazione dei Comuni.

#cittàpuntozero

La tre giorni è intitolata “#cittàpuntozero. Immagina il domani, governa l’oggi” . Le sessioni di confronto sono ruotate intorno a tre concetti chiave. In primo luogo la natura, quindi l’economia e poi soprattutto le persone. “E’ da questi temi che si sviluppano le più importanti sfide a cui i Comuni sono chiamati a dare risposta e rispetto alle quali i sindaci hanno già intrapreso un percorso di soluzioni efficaci e condivisione di buone pratiche” spiega Brivio.

Virginio Brivio

“In particolare ho preso parte alla tavola rotonda “La città e l’economia – Generiamo valore, creiamo lavoro” con l’intervento del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti” sottolinea il primo cittadino lecchese. “La nostra discussione ha riguardato temi come le smart cities e la sharing economy. Le nostre città devono essere accompagnate con una certa velocità verso un nuovo modo di fare economia e creare lavoro. Dobbiamo tutti battere i tasti dei nuovi modelli di sviluppo”.

Leggi anche:  Il sindaco di Ballabio nel direttivo di Anci

Il presidente Mattarella

L’esperienza vicentina è stata “coronata” dall’intervento del presidente Mattarella. Il presidente della Repubblica  ha posto l’accento sul lavoro dei sindaci. Un compito  svolto tra difficoltà e economiche e richieste sempre più alte. “Il suo appello al non essere lasciati soli dai livelli istituzionali più alti è stato davvero molto apprezzato” conclude Brivio. “D’altra parte, come ha sottolineato il presidente di ANCI Antonio Decaro, i sindaci sono le prime antenne in ascolto dei bisogni dei cittadini. Bisogni che è nostro compito declinare e soddisfare”.