Sabato, durante la convention lecchese di Forza Italia  (una pagina speciale sul Giornale di Lecco in edicola da oggi, lunedì 22 ottobre.  Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store) l’ospite d’onore, l’ex Ministro Mariastella Gelmini, aveva lanciato strali contro Matteo Salvini «che era nostro alleato e adesso dice che il centro destra non c’è più e che c’è solo la destra sovranista e populista».

Accuse di tradimento al nord, ma elezioni insieme a Lecco?

Era toccato al coordinatore provinciale Davide Bergna ricucire…. «Anche qui dobbiamo sapere chi sono i nostri alleati L’intesa si deve consolidare tutto il centro destra, non soltanto un partito. Noi potremmo anche andare da soli alle prossime elezioni, con tante liste civiche. Eppure non dobbiamo dividerci, dobbiamo rimanere uniti». Un po’ come a dire “La Lega ha tradito il Nord, ma a Lecco l’intesa s’ha da fare”.

La Lega bacchetta Forza Italia

Ora a stretto giro di posta Lega bacchetta Forza Italia attraverso una nota ufficiale firmata dal commissario Stefano Parolari che pubblichiamo integralmente.

“Cari amici di Forza Italia, nella dialettica politica ci sta tutto, ma non esageriamo. Quando si parla di Nord , è necessario ricordare che se esiste ancora un NORD come seconda potenza produttiva europea è grazie alla operosità delle Sue gente ed in parte a un partito politico “La LEGA NORD” che per più di trenta anni ha difeso e continua a difendere contro tutto e tutti, le istanze e necessità delle popolazioni e imprese del NORD. L’elettorato del NORD ha riconosciuto, IL 4 MARZO, questo merito alla LEGA SALVINI PREMIER. Il merito è stato riconosciuto, in VOTI che non sono mai stati cosi abbondanti e convinti proprio dai seggi del Nord negli oltre 30 anni di esperienza parlamentare della LEGA. MATTEO SALVINI  si è presentato con un programma, e questo programma sta’ realizzando, compresa l’autonomia delle Regioni del Nord. E’ sempre disdicevole guardare in casa di altri, ma lo è di più accusare gli altri dei propri problemi  Quindi cari amici, prima di accusare Matteo Salvini di tradimento, analizzate le ragioni del fallimento o quanto meno dell’esaurimento di un progetto  politico, il vostro, che fatica a ad essere compreso e votato . Per quanto riguarda le alleanze, questa segreteria si atterrà alle indicazioni del consiglio Federale e del Suo Segretario Politico Matteo Salvini”.

Stefano Parolari