Non c’è pace in municipio a Pescate dove Continua la querelle Redaelli – De Capitani.

Querelle Redaelli – De Capitani

La scorsa è stata una settimana calda sul fronte politico dopo che il sindaco Dante De Capitani ha silurato il suo storico braccio destro Roberto Redaelli. Lo ha fatto non a seguito  del rinvio a giudizio del suo capogruppo di maggioranza, coinvolto nel caso Gilardoni. Bensì a causa  “insanabili divergenze”.

Anziani o bambini? Questo il problema

Il casus belli, a detta di entrambi è stata decisione della Giunta di concedere la palestra agli anziani per il corso di ginnastica. Palestra che secondo Redaelli doveva essere invece destinata ai più piccoli.  L’ex capogruppo, che si era già sfogato su facebook ora dice: “Limitarsi a tapparmi la bocca perché la penso diversamente non è democrazia”.

 

Il servizio completo sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 16 ottobre