Centro Porsche Como ha presentato la nuova icona, tecnologia e stile allo stato puro.

Appuntamento imperdibile

Un viaggio nel tempo, un’icona di classe e sportività allo stato puro che conquista intere generazioni. Saranno i 450 cavalli del motore, sarà la maniacale cura di ogni singolo dettaglio,  la  nuova Porsche 911 è un’auto che lascia il segno. Come da tradizione, al Centro Porsche Como non poteva mancare un battesimo esclusivo per la  nuova vettura. Oltre 400 gli amici e grandi appassionati, mercoledì hanno accolto l’invito di Giancarlo Pettine e partecipato alla presentazione del nuovo modello. Ad accogliere i visitatori quattro  splendidi esemplari celati da un telo nero, poi la musica live e l’atmosfera tipica dei grandi eventi.

Icona senza tempo

A fare gli onori di casa   Marco Teli,  socio e direttore vendite in casa Porsche dal 1986 e a Como dal 2003. Lecchese, residente a Pescate, per lui la Casa di Stoccarda è una seconda famiglia e la passione di una vita.  «E’ un’icona senza tempo. Ha mantenuto il suo design negli anni, ma si è evoluta tecnologicamente – sottolinea Teli -. Modernità e tradizione si incontrano nelle sue linee estetiche.   Le caratteristiche del cofano e gli interni sono essenziali come negli anni Sessanta, mentre  i nuovi fari a led e la fascia posteriore ci proiettano al futuro. Il motore è un classico boxster sei cilindri posizionato nella parte posteriore dell’auto, però ha una nuova potenza di  450 cavalli e il nuovo cambio PDK a 8 marce consente di raggiungere lo 0-100 Km/h in 3,6 sec. In più c’è tutta la nuova tecnologia che ci presenta una vettura senza tempo». Senza indugi la nuova Porsche 911 si è presentata al pubblico sfilando in tutto il suo splendore e regalando un pizzico di adrenalina con la sua “voce” inconfondibile. La silhouette rimane quella classica della 911, spicca il posteriore con nuovi fari a Led orizzontali. La nuova novecentoundici è ancora più aggressiva con le carreggiate più larghe di ben 4,5 cm all’anteriore. E certamente non  passa inosservata con i cerchi da 20 pollici sull’anteriore e da 21 sul posteriore. I riferimenti stilistici sono dedicati al passato, ma anche in chiave moderna.