Ieri, 24 ottobre, 24 bambini della scuola primaria di Dervio, accompagnati da due insegnanti, alcuni alpini   del gruppo di Dervio e la vice sindaco Daniela Adamoli, hanno avuto un’ intensa giornata di riflessione visitando il memoriale della Shoah con il binario 21.

Memoriale della Shoah

ll Memoriale della Shoah, situato sotto la stazione di Milano Centrale, è un’area museale nata con lo scopo di realizzare un luogo di memoria e un luogo di dialogo e incontro tra religioni, etnie e culture diverse. Dal Binario 21 venivano caricati e scaricati treni postali ,centinaia di ebrei e deportati politici venivano caricati su carri bestiame completamente chiusi, diretti ai campi di Auschwitz–Birkenau, Mauthausen, Bergen-Belsen, Ravensbrück, Flossenbürg, Fossoli e Bolzano.

Il Memoriale è stato inaugurato il 27 gennaio 2013. Nelle intenzioni dei fondatori il Memoriale non era stato pensato come un museo ma rappresenta un laboratorio, per la costruzione di memoria collettiva e di  consapevolezza individuale: oltre ad essere un luogo fisico per ricordare i deportati e i loro viaggi verso i campi di smistamento, concentramento e sterminio del nazismo, il Memoriale è  un luogo di ricerca, studio e confronto per questa e le prossime generazioni.

La visita

Gli alunni derviesi hanno potuto visitare il sistema di infrastrutture che era stato costruito dai nazisti presso il binario 21 per organizzare le deportazioni di massa  con una disposizione logistica costruita in modo tale che i cittadini milanesi ed i passeggeri degli altri treni non potessero vedere nulla; tali luoghi così pieni di significati, che sono stati spiegati molto bene dai loro accompagnatori, sicuramente  da oggi in poi li poteranno nel loro  cuore contribuendo a formare la loro coscienza civile di cittadini. L’iniziativa è una delle novità del Piano per il diritto allo studio approvato dal Comune in collaborazione con le scuole del paese.

Leggi anche:  Concorso del Politecnico: vota il tuo modellino 3D preferito!