Dal 3 al 5 maggio il Liceo scientifico e musicale “G. B. Grassi” ha partecipato a Cesenatico alla ventesima Gara a Squadre Nazionale di Matematica, organizzata dall’Unione Matematica Italiana, per incarico del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e con la collaborazione della Scuola Normale Superiore di Pisa. Si tratta di una competizione in piena regola, al pari di una competizione sportiva, con l’unica differenza che qui gli studenti si sfidano a colpi di problemi di algebra,  di geometria e di probabilità.

Gli studenti del Grassi alle Olimpiadi di Matematica

Alla prima fase della competizione hanno partecipato quasi ottocento squadre e solo 128 di queste hanno conquistato il diritto ad accedere alla fase finale. Tra queste ultime c’è quella del Grassi, che si è classificata al primo posto nella fase locale svoltasi a Milano nel mese di marzo. La squadra di matematica del Grassi, composta da Antonio Matteri (5B), Andrea Panozzo (5A), Simone Catanzaro (5A), Nicolò Carenini (4C), Alessio Sandretti (4C), Chiara Riva (4B) e Francesco Pirola (3H), nel pomeriggio di venerdì ha disputato la semifinale. I problemi erano difficili, c’erano tante squadre molto forti sulla carta, ma dopo 90 minuti di grande suspance la squadra del Liceo ha guadagnato l’accesso alla finale nazionale, che si è svolta il giorno dopo, sabato 4 maggio.

Il liceo lecchese è stato inserito nell’Albo delle eccellenze del MIUR

“Erano in gara solo 32 squadre, le migliori di tutta Italia, tutte molto agguerrite e decise a mettercela tutta per vincere. Ci è voluto un po’ perché i nostri studenti “ingranassero” ma poi, grazie ad un buon gioco di squadra, hanno cominciato a risolvere un problema dopo l’altro. Gli ultimi minuti sono stati davvero concitati!  Il risultato finale è stato molto soddisfacente: il Grassi con la sua squadra si è classificato in quindicesima posizione” raccontano dalla scuola. “Nel pomeriggio si è tenuta la cerimonia di premiazione e la conseguente inclusione del Grassi nell’Albo delle eccellenze del MIUR, il programma annuale di promozione delle eccellenze del Ministero. Complimenti vivissimi, quindi, ai ragazzi della squadra del Grassi e alle prof.sse Parente, Pronesti e Magni, che li hanno accompagnati in questa intensa ed emozionante avventura”.