Al liceo Parini di Barzanò, in occasione della Giornata della Memoria, si è tenuto un ciclo di due incontri sulla Shoah insieme al dottor Gianni Conti, ricercatore storico.

La Giornata della Memoria al Liceo Parini

Due gli incontri insieme ai ragazzi tenuti dal ricercatore Gianni Conti in occasione della Giornata della Memoria. Le lezioni dell’esperto sono state arricchite da interessanti documentazioni storiche, immagini e filmati. L’iniziativa si è aperta con la domanda: “cosa ne sappiamo?”, volta a far riflettere. C’è chi sostiene di aver visto Auschwitz e per questo si sente autorizzato ad affermare di conoscere bene il significato dell’Olocausto, ma si può davvero dire di conoscere e capire a fondo il dramma della Shoah, della distruzione materiale e morale che la guerra nazista ha portato e lasciato dietro di sé? Probabilmente no. Queste le premesse degli incontri. Secondo il ricercatore, è però possibile cercare di comprendere a fondo la storia passata facendo ricerche accurate e approfondite, così da svelare le cause recondite che hanno portato a un odio tanto efferato, capace di produrre una così efficiente macchina della morte. La storia secondo come il ricercatore, non andrebbe guardata solo dal nostro punto di vista, altrimenti non si potranno mai comprendere le numerose motivazioni e prospettive, e non si potrà mai compartecipare ai drammi altrui. Gli incontri si sono conclusi con la morale che tutti debbano studiare e informarsi su ciò che nel mondo accade, vicino e lontano da noi. Questo per far sì che anche oggi vengano smascherate pericolose ideologie.

Leggi anche:  Da Regione 7 milioni per sostegno alle micro, piccole e medie imprese