La crisi della Husqvarna di Valmadrera, che rischia di lasciare a casa un’ottantina di lavoratori, approderà in consiglio regionale della Lombardia. “Ho chiesto un’audizione urgente, in IV Commissione Attività produttive, con le parti sociali e datoriali, la Provincia di Lecco e la proprietà”, annuncia Raffaele Stranierio, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione.

LEGGI ANCHE

Husqvarna: prosegue il presidio parmanente fuori dall’azienda di Valmadrera FOTO

 Husqvarna annuncia la chiusura dei reparti produttivi: oggi sciopero a Valmadrera

Husqvarna: ennesima grave crisi nel Lecchese

“La nostra comunità è seriamente preoccupata da questa ennesima, grave crisi aziendale – aggiunge Straniero –. La dismissione completa della produzione con il conseguente licenziamento di 80 lavoratori su 102 dipendenti, avrebbe un contraccolpo davvero pesante sul territorio. Per questo ho chiesto al presidente della Commissione di ascoltare le parti in causa”.

In campo anche M5S

La richiesta di audizione è stata presentata anche dal Movimento Cinque Stelle. “L’obiettivo, anche grazie all’intervento del Movimento 5 Stelle e di Regione Lombardia, è cercare di attivare tutte le procedure possibili per salvaguardare il futuro del personale che per diverse ragioni diventa difficile da ricollocare sul mercato del lavoro – spiega il consigliere Raffaele Erba – Il primo tentativo sarà quello di portare la crisi dell’Husqvarna all’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico affinché anche il Governo possa attivare le misure a sua disposizione per scongiurare conseguenze negative per tutti i lavoratori coinvolti”.

Leggi anche:  L’export conviene?

Doppio importante appuntamento lunedì

Lunedì 3 giugno sarà la giornata calda per la Husqvarna. Alle 10 ci sarà un incontro tra i rappresentanti sindacali e i vertici dell’azienda negli uffici di Confindustria a Lecco. Alle 17.30 ci sarà l’Unità di crisi alla Provincia di Lecco.