Anche quest’anno una delegazione di Confcommercio Lecco prenderà parte all’assemblea generale di Confcommercio Imprese per l’Italia. L’appuntamento è fissato per domani, giovedì 6 giugno a Roma, nell’Auditorium della Conciliazione I lavori avranno inizio alle 10.30 con la relazione del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. Saranno presenti, tra le numerose autorità,  la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo Economico, Lavoro e Politiche Sociali, Luigi Di Maio.

Confcommercio Lecco a Roma: “Aumento dell’Iva Sarebbe un disastro”

“Abbiamo deciso di partecipare anche quest’anno con una delegazione all’assemblea nazionale della associazione: si tratta di un appuntamento fondamentale per la galassia Confcommercio – spiega il presidente di Confcommercio Lecco, Antonio Peccati – Come ha segnalato negli scorsi giorni l’Ufficio Studi di Confcommercio, commentando i dati Istat sul Pil, assistiamo alla prosecuzione di una fase di stallo per i consumi. Se le prospettive  di una chiusura leggermente positiva del 2019 non mutano, oggi è sempre più evidente l’assenza quasi completa di spunti apprezzabili di dinamicità di un sistema che pare entrato in una fase di stagnazione e che pare attanagliato da una profonda crisi di fiducia e da tanti dubbi legati anche alle possibili scelte di questo Governo”. E prosegue: “Nella sua relazione il presidente Sangalli saprà come sempre toccare le corde giuste. Sono tanti i temi che preoccupano le nostre imprese, in primis quello del sempre possibile e temuto aumento dell’Iva: è bene che nessuno sottovaluti questo rischio, perché se dovesse scattare la clausola di salvaguardia sarebbe un disastro per le imprese e per le famiglie”.

La delegazione lecchese

La delegazione di Confcommercio Lecco sarà guidata dal presidente Antonio Peccati, dal direttore Alberto Riva e dal presidente del Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco, Peppino Ciresa, che è anche membro del consiglio generale nazionale di Confcommercio Imprese per l’Italia.