“Il 2018 non è stato un anno semplice per le micro, piccole e medie imprese rappresentate da Confartigianato”.  Ma il sodalizio lecchese, da sempre a fianco dei propri associati, è pronto a rendere sempre più concreto l’impegno  per migliorare le situazione delle imprese del territorio. Così il presidente di Confartigianato Imprese Lecco Daniele Riva e il  segretario Vittorio Tonini hanno tracciato oggi, venerdì 14 dicembre, il bilancio dell’attività compiuta durante l’anno dal sodalizio.

“Quelli del Sì”

“Siamo al day after di una manifestazione nazionale che speravamo non fosse necessaria. Invece, la voce degli artigiani accorsi ieri a Milano da ogni regione d’Italia, si è dovuta far sentire forte e chiara per non tornare indietro agli anni della crisi da cui ci siamo appena risollevati” hanno sottolineato i vertici di Confartigianato Imprese Lecco. “Più di 1.600 gli artigiani presenti a “Quelli del Sì” a Fiera Milano City, tutti convinti della necessità di dire sì a nuove vie di comunicazione verso i mercati internazionali, sì alla rete virtuale potenziata per gli scambi online, sì a un nuovo Codice degli Appalti, sì a un’economia vicina al territorio, sì alla moneta comune e ai liberi spazi internazionali, sì al valore artigiano e sì alla flat tax, quest’ultima in particolare deve trovare una accelerazione”.

LEGGI ANCHE  Confartigianato in piazza, in migliaia a Milano: “Siamo l’Italia del sì” VIDEO

Le infrastrutture

Al centro della giornata di ieri, il nodo delle infrastrutture, alcune ferme da tempo immemore, altre la cui progettazione è ormai stata superata dal tempo, altre ancora che rischiano di non vedere la luce. “Eppure sono tutte fondamentali per la nostra economia: la rapidità di consegna incide notevolmente sul costo finale del prodotto e sulla scelta del cliente. Anche Lecco non è certo immune da questo tipo di problematiche, tra ponti crollati o chiusi e collegamenti che sono a dir poco vergognosi, pensiamo alla storia infinita della Lecco-Bergamo”.

LEGGI ANCHE Ponte di Paderno, Toninelli ai sindaci: “E’ una priorità nazionale” FOTO e VIDEO

“Chiudiamo quindi quest’anno con la speranza che le richieste delle MPMI vengano ascoltate e messe in pratica per un 2019 meno burrascoso e in cui gli imprenditori siano messi finalmente in condizione di svolgere il loro lavoro, fortificando così l’economia nazionale che non può e non deve restare indietro in Europa e nel mondo. Ne va del bene delle nostre aziende, dei nostri collaboratori, delle famiglie e dell’intero sistema sociale che contribuiamo in modo massiccio a mantenere in vita.

 

L’attività 2018: i numeri di Confartigianato Imprese Lecco

Nel 2018, Confartigianato Imprese Lecco ha portato avanti il percorso di consolidamento e di rinnovamento dei servizi in modo da far fronte alle crescenti richieste delle imprese, garantendo professionalità e competenza a 360 gradi. 45 le nuove imprese nate nel 2018 con il supporto dell’Ufficio Avvio d’impresa, 1.604quelle supportate per la gestione di pratiche relative a CCIAA, PEC, rilascio DURC, iscrizione mercato elettronico della PA, iscrizione Registro Nazionale F-GAS. Servizi che trovano riscontro oggettivo nel conseguimento di certificazioni erogate da enti terzi e che garantisco la massima qualità di quanto proposto agli imprenditori da tutta la struttura. Da quest’anno si aggiunge un ulteriore tassello, ovvero il riconoscimento della certificazione di qualità anche per l’Ufficio Formazione.

Ecco nel dettaglio la relazione illustrata da Riva e Tonini che pubblichiamo integralmente

Privacy e la fatturazione elettronica

“Ma iniziamo questo bilancio 2018 con due novità che hanno impattato più di altre sulla vita lavorativa dei nostri artigiani: la privacy e la fatturazione elettronica. Il primo tema è stato affrontato con tempestività a partire dalla scorsa primavera e, grazie a un team dedicato, 317 aziende sono state supportate nel processo di adeguamento al Regolamento europeo 2016/679  attraverso il Servizio di assistenza diretta. Ogni impresa è stata valutata singolarmente, studiata nella sua attività, e ad ognuna è stato restituito “ un abito su misura” rispondente alle reali esigenze, a costi vantaggiosi rispetto al mercato. Per quanto riguarda la fatturazione elettronica, anche in questo caso l’Ufficio Fiscale non ha perso tempo individuando le soluzioni ottimali per le imprese, sia le micro, sia le più strutturate, offrendo consulenza e servizi ad hoc per ogni situazione. Dal 1° gennaio si comincia, ma le aziende che si sono affidate ai nostri esperti non hanno nulla da temere. Gran parte del panico è stato stemperato durante 7 serate organizzate sul territorio (Merate, Missaglia, Cortenonova, Bosisio Parini e 3 volte a Lecco) a cui hanno preso parte 2.000 artigiani. Numeri record che hanno premiato la capacità associativa di intercettare i bisogni degli associati e dare risposte concrete.

Innovazione ed export

Nel 2018  abbiamo insistito con decisione sulla strada del potenziamento dei servizi dedicati all’innovazione e all’export. Attraverso il monitoraggio continuo delle opportunità di accesso a bandi e agevolazioni, vengono promossi e sostenuti dall’Area Competitività diversi progetti rivolti agli imprenditori che intendono innovare sperimentando nuove formule, sia sul piano dei prodotti sia dei processi di gestione. Numerosi gli incontri dedicati alle opportunità di investimento e di incentivi 4.0 in nuovi macchinari e formazione. Stessa cosa vale per l’export, con il ciclo di seminari dedicati quest’anno in particolare al settore Casa-Legno-Arredo che ci hanno portato ad approfondire la conoscenza dei mercati russo, tedesco e americano con incontri con collaboratori di Confartigianato esperti di marketing residenti nei tre diversi Paesi.

Sportello Europa

Per alcuni imprenditori, inoltre, il 2018 è coinciso con un’importante esperienza sul campo a Bruxelles grazie al nostro Sportello Europa, a disposizione per fare da trait d’union tra le nostre aziende e i finanziamenti europei. Tutte opportunità che riproporremo anche nel 2019 per rafforzare l’export, diretto o indiretto, delle nostre aziende, la cui qualità è già molto apprezzata oltre confine.

Welfare

Passiamo al Welfare, settore su cui Confartigianato Imprese Lecco ha investito molto soprattutto negli ultimi due anni. Il ventaglio dei servizi a disposizione degli Associati si è ulteriormente allargato, integrando consulenze e convenzioni inserite nei piani di welfare aziendale su misura per le piccole imprese. Il servizio di Confartigianato prevede una personalizzazione in base alla dimensione dell’azienda, con un’assistenza continua e soluzioni semplici di prodotti e servizi: dai sostegni per la famiglia, gli anziani e i bambini, alla previdenza integrativa, al benessere personale. Il tutto tramite una piattaforma informatica digitale a disposizione della comunità. Nel 2018 30 imprese si sono rivolte ai nostri uffici per valutare piani di welfare aziendale.

Smartworking

Abbiamo attivi in particolare due progetti nel settore “Conciliazione vita/lavoro” che ci vedono protagonisti sui temi dello smartworking e del welfare.  Riguardo al primo, per il quale Confartigianato Lecco ha vinto l’appalto pubblico della Comunità Montana Valsassina, i nostri uffici sono in grado di offrire consulenze specifiche gratuite sui vantaggi e gli strumenti pratici relativi al lavoro “agile” nella contrattazione aziendale e la redazione degli accordi individuali e collettivi. Per il progetto ” Famiglia, Economia e Nuovo Sociale”, abbiamo vinto bando di gara ATS Brianza e siamo ente capofila per un’azione di sistema volta a supportare le aziende per la redazione del piano welfare, creare una banca dati di “best practices” e diffondere la cultura di questa nuova opportunità.  Inoltre, Confartigianato Imprese Lecco fa parte a pieno titolo della Società Welfare Insieme costituita nel 2018 e che diventerà a tutti gli effetti operativa da gennaio 2019 mettendo in rete una serie di servizi dedicati all’assistenza delle famiglie.

“Job Talent”

Tra le attività di rilievo sociale prosegue con successo “Job Talent”, la piattaforma web di Confartigianato Lombardia, inaugurata nel 2017, dove far incontrare le esigenze di lavoratori, imprese e mondo della scuola, dall’alternanza scuola-lavoro alla ricerca di personale da assumere in azienda.  In Lombardia la disoccupazione giovanile si fa sentire soprattutto tra ragazzi dai 15 e i 29 anni: Job Talent ha l’obiettivo di incrociare domanda e offerta di lavoro, accompagnando i giovani nei primi passi della propria carriera professionale. Nel 2018 abbiamo aperto 114 ricerche di personale su richiesta di 76 aziende, mentre sono 2635 le candidature ricevute.

Sportello Energia

Da menzionare inoltre le performances dello Sportello Energia, che ha visto crescere anche nel 2018 le adesioni al servizio di fornitura di energia elettrica e gas, grazie ai prezzi concorrenziali presenti sul mercato libero, ma soprattutto per la consulenza diretta dei nostri collaboratori.Ad oggi sono oltre 3.200 – l’anno scorso erano 2.700 circa – le imprese e le famiglie lecchesi che hanno deciso di affidarsi al nostro Consorzio CENPI, potendo contare su notevoli risparmi, condizioni trasparenti ed una pronta consulenza.

L’impegno della associazione

Alla luce di questi dati più importanti  Confartigianato Imprese Lecco proseguirà il percorso del rinnovamento dei propri processi organizzativi per migliorare la propria offerta alle imprese, con servizi sempre più efficaci e competitivi anche grazie a un progetto di sviluppo commerciale al quale la struttura sta già lavorando con una squadra di persone interne opportunamente formate e competenti, in grado di affiancare le aziende associate in qualsiasi loro necessità.  L’obiettivo è far sentire la nostra presenza e la nostra vicinanza, continuare a garantire affidabilità e professionalità e portare avanti battaglie nell’interesse generale dei nostri Associati, che devono vivere le nostre sedi come la loro casa, sempre aperta e sempre disponibile al dialogo.