Carvico e Jersey Lomellina debuttano a Pitti Immagine Filati, l’appuntamento internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria.

Carvico e Jersey Lomellina a Pitti Immagine Filati

Cosa ci fanno due aziende tessili come Carvico e Jersey Lomellina a Pitti Immagine Filati? Per la prima volta la kermesse fiorentina apre le porte della Fortezza da Basso al mondo del tessile, tassello fondamentale di un mosaico sempre più fitto dove fashion, luxury e tecnico dialogano per dare vita a qualcosa di nuovo e inedito. L’idea è quella di accorciare le distanze tra due segmenti sempre più vicini come il tecnico e il prezioso e valorizzando la grande esperienza di Carvico e Jersey Lomellina nello streetwear e nel beachwear per suggerire contaminazioni, così da disegnare un nuovo stile e dare forma alle tendenze future, tra lusso e comfort. Tecnico e colore saranno i trend della prossima stagione, complice il grande evento delle Olimpiadi di Tokyo che sposterà l’attenzione di tutti sullo sport, promuovendo una contaminazione che dalla strada si proietta nella moda. Per raccontare questa tendenza Pitti Immagine Filati ha voluto che Carvico e Jersey Lomellina non fossero solo presenti nell’area Fashion at work ma diventassero le protagoniste di Techno-Luxury, un’installazione postmoderna, tra colore e matericità, un progetto a cura di Angelo Figus con un layout d’allestimento firmato da Alessandro Moradei.

Leggi anche:  Nel Lecchese quasi 9000 disoccupati: 1200 percepiscono il Reddito di Cittadinanza

Il progetto Techno-Luxury

Techno-Luxury è un concentrato di emozione che unisce terra e cielo, una cattedrale del colore, alta 15 metri, che aprirà vasti scenari creativi e offrirà un nuovo modo di intendere la moda, il lusso e la performance. Una rappresentazione visiva della prossima rivoluzione estetica, maglia e tecnofibre si accostano e si completano in una serie di capi iconici: una speciale collezione ispirata al trend dello spazio-ricerca che pone l’accento sulla metamorfosi dei gusti e dei materiali. Lana, cashmere e fibre naturali si uniscono al tessuto tecnico, in una evoluzione che lega passato e futuro: la scelta del formale lascia il passo all’evoluzione tecno-style tipica dei colori e tessuti di Carvico e Jersey Lomellina in un ibrido di grande suggestione che avvicina poli opposti, anticipa le aspirazioni e le mode del futuro.