Primo premio alla clarinettista Elena Butti, secondo al clarinettista Davide Carlomagno e terzo alla violinista Arianna Bandera. Sono loro i tre allievi della Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Brianteo Villa Greppi a cui è stata assegnata la prima edizione della borsa di studio in memoria di Patrizia Rebizzi. E’ stata chitarrista nonché storica insegnante dell’istituto che ha sede a Casatenovo.

I riconoscimenti in memoria di Patrizia Rebizzi

Dopo un’intera giornata di selezioni, lo scorso primo maggio la commissione giudicatrice ha infatti scelto di conferire tre diversi riconoscimenti ad altrettanti allievi particolarmente meritevoli. Un premio che andrà a coprire una parte della retta di iscrizione per l’anno scolastico 2018/2019. Permetterà così ai vincitori della borsa di proseguire con maggiore facilità i rispettivi studi musicali.

I premi

700 euro alla prima classificata, 400 al secondo e 300 alla terza. Queste, nello specifico, le cifre in denaro messe a disposizione dal Consorzio Brianteo Villa Greppi. Il consorziattraverso quest’iniziativa intende tenere vivo il ricordo di una grande musicista scomparsa circa un anno fa. Una donna che per trent’anni colonna portante della Scuola. Milanese di nascita, sin da giovanissima Patrizia Rebizzi si è distinta per il suo grande talento musicale, che l’ha portata ad assicurarsi il Primo Premio assoluto in dodici concorsi nazionali e internazionali. Dotata di una tecnica riconoscibile, che le ha permesso di ottenere dalla chitarra sonorità potenti e infinite sfumature timbriche, per quasi tre decenni la chitarrista trasmesso la passione per la musica ai suoi studenti.

Leggi anche:  Comune di Nibionno, pronte 38 borse di studio

Marta Comi

«Mi fa molto piacere – commenta Marta Comi, Presidente del Consorzio Villa Greppi – che già la prima edizione della borsa di studio abbia riscontrato una grande partecipazione da parte degli allievi della scuola. Ringrazio i docenti che hanno partecipato alla commissione giudicatrice e – conclude – auguro ai tre allievi assegnatari del premio di proseguire con determinazione e impegno negli studi musicali presso la nostra scuola».