Sabato 25 novembre si terrà in tutta Italia la ventesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa a livello nazionale dalla Fondazione Banco Alimentare.

La situazione nel lecchese

Sono saliti a 700, i volontari lecchesi che, in circa 40 punti vendita di tutta la provincia, inviteranno i clienti dei supermercati a donare alimenti a lunga conservazione come prodotti per l’infanzia, tonno in scatola, sughi e pelati, olio d’oliva, riso, legumi e biscotti, che verranno distribuiti alle strutture caritative convenzionate (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, Opera Don Guanella, Caritas, Opera San Vincenzo, Opera San Martino, etc.) che in provincia di Lecco aiutano persone bisognose.

I sostenitori

La Colletta alimentare, va ricordato, anche quest’anno gode del sostegno di: Esercito Italiano, Ana – Associazione nazionale alpini, Società San Vincenzo De Paoli, Compagnia delle Opere. E non può non essere segnalato che anche Papa Francesco, nel corso dell’udienza di mercoledì 22 novembre, ha ricordato e caldeggiato l’iniziativa, collegandola alla Giornata mondiale dei poveri del 19 novembre.

Leggi anche:  Legno - arredamento, scatta lo sciopero

L’iniziativa del Banco Alimentare

Ogni giorno 83.250 persone in Lombardia ricevono l’equivalente di un pasto (500 gr di alimenti) dal Banco Alimentare grazie all’aiuto di sostenitori e partner. Il cibo viene distribuito alle strutture caritative partner che a loro volta aiutano le persone in difficoltà. Sono stati oltre 30,4 milioni in tutto l’anno 2016 i pasti equivalenti donati grazie alle 15.193 tonnellate di alimenti recuperati e raccolti.

I numeri del 2016

“Nella Giornata Nazionale della Colletta Alimentare del 2016, nel Lecchese erano stati raccolti circa 40 tonnellate di alimenti: quest’anno vogliamo superare l’obiettivo raggiunto lo scorso anno per riuscire a rispondere ancora di più ai maggiori bisogni di famiglie ed enti del nostro territorio” spiega Giovanni Panzeri, referente del Banco Alimentare per la provincia di Lecco.