Dopo il successo del primo fine settimana di aperture con 7000 visitatori, tutto pronto per il weekend clou di Ville Aperte in Brianza con oltre 90 aperture, eventi ed itinerari alla scoperta del territorio e a tema “Leonardo, l’acqua e la Brianza”.

Ville Aperte in Brianza: salite a 10.000 le prenotazioni

Sono oltre 10.000 le prenotazioni arrivate. Per gli indecisi e per chi ancora deve scegliere e prenotare la propria visita guidata o un eventi la procedura è semplice: basta collegarsi al sito web www.villeaperte.info oppure chiamare la infoline dedicata al numero 039/9752251.
I siti più gettonati si riconfermano per l’edizione 2019 il complesso di Vimercate, la Villa Borromeo d’Adda ad Arcore, Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno. Villa Cagnola a Inverigo (Como) si prepara a fare il pieno di visitatori insieme a Villa Monastero a Varenna (Lecco), dove sono quasi al completo le visite per la Casa Museo di Villa Monastero.
Si segnalano già esaurite le visite per il complesso di Villa Antoni Traversa e la Chiesa di San Vittore a Meda. Sold out anche una delle new entry dell’edizione 2019, la Casa Bassi di Trezzo sull’Adda per le visite guidate di domenica 22 settembre.
Per far fronte alle numerose richieste sono state aggiunte altre sessioni di visite guidate a cura di Guidarte presso la Biblioteca Capitolare del Duomo di Monza e la Torre Longobarda del Duomo di Monza.
Ma l’offerta è davvero molto ampia.

Nel Lecchese


I siti aperti nel territorio della provincia di Lecco saranno 23. Tra le novità di quest’anno il comune di Paderno d’Adda che, proprio a picco sul fiume Adda, studiato da Leonardo, propone visite guidate al Santuario della Madonna della Rocchetta. Riapriranno al pubblico, anche per questo fine settimana, l’Orrido di Bellano, una gola naturale scavata in quindici milioni di anni dalle acque del torrente Pioverna, il Convento di Sabbioncello a Merate, una chiesa in stile gotico lombardo che racchiude importanti affreschi datati XVI secolo e il Civico Museo della Seta Abegg a Garlate dove, per l’occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo, è stata allestita un’esposizione di macchine ed invenzioni di Leonardo da Vinci.
Già predisposte nuove sessioni di visita a Villa Marzorati Uva a Missaglia che, in pochi giorni, ha raggiunto il sold out.

La provincia di Monza e Brianza

La provincia di Monza e Brianza si prepara ad aprire al pubblico 55 siti, tra ville di delizia, musei, chiese e parchi.
Tante le curiosità e le novità che i visitatori potranno ammirare durante il fine settimana, tra cui Villa Botanica a Lentante sul Seveso, antica riserva di caccia del 1300 trasformata nei secoli in giardino botanico, Palazzo Arese Janici a Cesano Maderno, che, dopo la buona risposta di pubblico dello scorso fine settimana, sarà pronto ad accogliere nelle proprie sale tanti altri appassionati d’arte lombarda.
Visitabili anche pregevoli esempi di architettura religiosa come il Tempietto di San Lucio e la Chiesetta di Sant’Ambrogio a Brugherio, dove bellezza architettonica e musica si incontreranno grazie agli intermezzi musicali proposti durante le visite guidate, il Santuario della Beata Vergine Maria di San Damiano, a Cogliate, immerso nel verde del Parco Groane con interni riccamente affrescati nel Quattrocento dalla scuola di Bernardino Luini e la Cappella Espiatoria di Monza, costruita dall’architetto Giuseppe Sacconi per preservare il luogo in cui fu assassinato Umberto I.

Si segnalano inoltre i Laboratori FLABS della Fondazione Lombardia per l’Ambiente a Seveso, la Cappellina di San Rocco a Villasanta, l’apertura speciale di Villa Mirabello in occasione del Festival del Parco di Monza e Villa Pusterla Crivelli a Limbiate, un edificio di pregio tra i massimi esempi di architettura lombarda del Settecento.

 

Como e Milano

Quasi tutti i siti nel territorio della provincia di Como e della Città Metropolitana di Milano saranno pronti ad accogliere i numerosi visitatori.
Tra le nuove apertura si segnala, in provincia di Como, a Merone, la visita allo storico Cavo Diotti – Diga di Pusiano, la diga più antica d’Italia costruita tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento e al Mulino ed Ecofrazione di Baggero, la prima ecofrazione italiana, raro esempio di realtà completamente ecosostenibile.
Si riscontra grande interesse per le visite guidate a Villa Paduli e nei suoi due ettari di parco a Cabiate.

Percorsi ed itinerari turistici a tema

Percorsi ed itinerari turistici a tema: oltre alle visite guidate, nel prossimo week end i visitatori potranno scegliere diversi itinerari a tema alla scoperta dei beni e del territorio ma soprattutto alla scoperta di Leonardo.
Ad Oggiono, Lecco, si terrà l’Itinerario L’Oggiono di Marco, Allievo di Leonardo, una visita nei luoghi dell’allievo di Leonardo come la casa natale e la Chiesa prepositurale di Sant’Eufemia e a Trezzo sull’Adda, Milano, l’Itinerario il Genio a Trezzo sull’Adda, una visita agli spazi espositivi del Castello Visconteo, che ospitano una mostra di modelli in scala delle macchine e delle invenzioni leonardesche tratte dai celebri codici: dal volo all’idraulica, dalla fisica alle macchine da guerra.

Leggi anche:  A Carenno la 28^ Fiera agricola della Valle San Martino

Inoltre, per la 17° edizione di Ville Aperte sono stati pensati nuovi itinerari per far conoscere i gioielli, spesso sconosciuti, del territorio delle Brianze come l’Itinerario Quattro Passi per Desio, un giro turistico per conoscere le bellezze artistiche della città di Desio, l’itinerario passeggiata per il Velatese, una camminata per valorizzare il patrimonio di Usmate Velate come la Cappella Giulini della Porta e Villa Belgioioso Scaccabarozzi, l’Itinerario tra chiese e campanili nascosti a Vimercate e il curioso Itinerario Architettura Moderna e Contemporanea a Monza, dove i visitatori potranno ripercorrere i cambiamenti urbanistici e stilistici del centro di Monza dagli anni Venti del Novecento fino al secondo dopoguerra.

Dopo il successo dell’anno scorso tornano i due itinerari alla scoperta del patrimonio storico, artistico e naturalistico di Inverigo, Como, con l’Itinerario passeggiata nella storica Tenuta di Pomelasca e l’Itinerario Inverigo il paese delle Ville di Delizia.

Progetti speciali

Continuano i progetti speciali voluti dalla Provincia di Monza e della Brianza, attraverso due Call for artists, “START-ART” e “L.E.O e i bambini, leggere, esprimere e osservare”, a sostegno di giovani artisti e associazioni culturali del territorio con lo scopo di proporre spettacoli e performance artistiche dedicate a Leonardo, l’acqua e la Brianza.

Nell’ambito di “START-ART” l’Associazione Teatro Pedonale, in collaborazione con Associazione artU, organizzerà “Lisa e Cecilia raccontano Leonardo”, una visita teatralizzata nelle sale del Must a Vimercate, dove le due protagoniste dei dipinti di Leonardo prenderanno vita per raccontare la vita del maestro tra Agrate e Vimercate.

L’Associazione Teatro dell’Aleph, nel Castello da Corte di Bellusco, terrà lo spettacolo “Vortici d’acqua, d’aria e di fuoco. Leonardo Maestro d’acqua e genio del volo”, mentre, presso Villa Cusani, a Carate Brianza, tutto esaurito per l’artista Francesca Provetti e lo studioso Luca Caricato che si esibiranno in “Leonardo, l’uomo dal fluido ingegno”, uno spettacolo interattivo alla scoperta dei segreti di Leonardo.

Nell’ambito di “L.E.O e i bambini, leggere, esprimere e osservare”, al MUST di Vimercate, secondo appuntamento con il laboratorio per bambini di diverse età “Le Officine di Leonardo tra arte e scienza” a cura dell’ente Artebambini, occasione unica per conoscere il genio di Leonardo grazie a letture, spettacoli e attività manuali ed infine, presso il Castello Visconteo di Trezzo sull’Adda, l’Associazione delleAli Teatro terrà lo spettacolo “La Storia di Leo e Ada”, un racconto tra storia e realtà dove i bambini potranno scoprire come il Genio Leonardo immaginò e progettò le vie d’acqua alternative e il primo biciclo.

Continuano le letture animate ad alta voce di favole e racconti a cura dell’Associazione Lerbavoglio. Questo fine settimana verranno proposte nella Biblioteca Civica di Villasanta e nelle sale di Palazzo Rasini a Cavenago Brianza.

Proseguono le iniziative di Ville Aperte per il Sociale in collaborazione con l’Associazione dEntrofUori ars – Associazione Reinserimento Sociale, che progetta e realizza attività di reinserimento nell’ambito penitenziario attraverso il patrimonio culturale.

In linea con le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, l’associazione ha avviato un progetto in collaborazione con l’Associazione Belle Arti, che ha visto nei mesi scorsi la formazione e l’attività costante dei detenuti del carcere di Bollate per la realizzazione di un’Ultima Cena particolare, che ha nei suoi dettagli l’impronta dell’entourage e dell’artista che l’ha dipinta. L’opera è esposta da domenica 15 a Villa Prata, sede del Comune di Caponago e sarà visitabile per tutta la durata della manifestazione.

La rassegna

La rassegna si svolge in collaborazione con le Province di Como e di Lecco, che hanno il ruolo di raccordo con i rispettivi territori, la Città Metropolitana di Milano e la Provincia di Varese.
Ville Aperte 2019 ha ricevuto il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e l’adesione con medaglia da parte del Presidente della Repubblica.
Anche quest’anno hanno confermato il loro patrocinio la Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, il Touring Club Italiano, FAI – Delegazione di Monza, ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane, AIM – Associazione Interessi Metropolitani, UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco Italiane, Italia Nostra – Sezione di Monza e Regis – Rete dei giardini storici.
Il format di Ville Aperte ha ottenuto negli ultimi anni significativi contributi da parte di importanti istituzioni quali Regione Lombardia e Fondazione Cariplo. L’edizione 2019 è stata candidata al bando Promozione Educativa e Culturale di Regione Lombardia.

Informazioni utili

Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio.
Per informazioni
www.villeaperte.info
Facebook: Ville Aperte in Brianza
Twitter: @VilleAperteMB
Instagram: @villeapertebrianza
#VilleAperte19
Staff Ville Aperte in Brianza
marketing@provincia.mb.it
Tel. 039.9752242-2510-2335-2567
Ufficio stampa
Provincia Monza e della Brianza tel.039.975.2252
Spaini&Partners www.spaini.it Tel. 050 35639 ufficiostampa@spaini