Il Consorzio Villa Greppi ha aderito al progetto ” Tra cielo e terra”, un’iniziativa dedicata alla fotografia e riguardante il paesaggio lombardo promossa dal museo di fotografia contemporanea di Milano-Cinisello Balsamo insieme all’artista veneto Claudio Beorchia. Si tratta di un’idea originale per raccontare la trasformazione del nostro paesaggio, osservandolo da un punto di vista inedito: quello dei santi ospitati nelle edicole e nelle nicchie votive disseminate per il Paese.

Villa Greppi per la fotografia

L’iniziativa è stata accolta da Villa Greppi, che il prossimo autunno aprirà le porte della dimora di Monticello al suo ideatore. Infatti l’artista Claudio Beorchia risiederà nella foresteria della villa per due mesi: lì potrà creare liberamente le sue opere e la sua permanenza si chiuderà, come di consueto, con la donazione al Consorzio di uno dei suoi lavori. Partendo dalla consapevolezza che la cultura italiana è caratterizzata da una presenza capillare di edicole, nicchie e tempietti religiosi, il progetto invita gli abitanti della Lombardia a osservare e fotografare il proprio paesaggio dal punto di vista dei santi che vigilano da tempo su quei territori.

Leggi anche:  Festa di Sant'Anna, un tripudio di musica e... plastic free FOTO

Tutti sono invitati a partecipare

Chiunque sia interessato a partecipare potrà inviare i propri scatti entro la fine di agosto al sito dedicato (http://tracieloeterra.mufoco.org/). Gli unici requisiti fondamentali sono possedere un dispositivo con cui fare gli scatti, per esempio una macchina fotografica o uno smartphone, e rispettare il tema stabilito. Chi ne avesse occasione è inoltre invitato a raccogliere storie ed aneddoti riguardanti i santi protagonisti delle proprie foto. Tutte le fotografie inviate saranno organizzate e presentate al pubblico in una mostra e verranno poi raccolte in un libro.

L’edicola della “Madonna dei Ciclisti” con particolare