Si avvicina l’opportunità di partecipare al viaggio in terra francese alla scoperta delle bellezze della regione della Charente che ospita il paese di Gensac La Pallue, gemellato con Abbadia Lariana. Il prossimo 20 febbraio alle ore 20.45, in sala Civica Don Gnocchi ad Abbadia, il Comitato Gemellaggi terrà la riunione di presentazione del viaggio.

Allo scoperta di Gensac La Pallue

Situato vicino alla nota città di Cognac, il paese di Gensac La Pallue dista 1080 km da Abbadia che verranno percorsi di notte (in andata e ritorno) e ospiterà i partecipanti nelle loro case offrendo la possibilità di passare tre giorni davvero unici.  “La Francia vista dalla parte dei francesi con i francesi: ecco il segreto che permetterà di ricreare la magia che ogni viaggio legato ai gemellaggi di Abbadia suscita in chi partecipa – spiegano dal Comitato Gemellaggi – Sono previste le traduzioni in italiano di tutte le attività e grande attenzione verrà dedicata alle famiglie che parteciperanno con i loro figli iscritti alle scuole medie: da ormai 6 anni i nostri ragazzi corrispondono, infatti, con i ragazzi delle scuole elementari di Gensac. Per tutti si tratta di un valido spunto per migliorare il francese, fare nuove amicizie e confrontarsi con ragazzi/e di un altro stato”.

Il ricco programma

La partenza avverrà in autobus da Abbadia Lariana mercoledì 24 aprile alle ore 20.00 dal retro del Park Hotel e vedrà il rientro domenica 28 aprile verso le ore 13. L’arrivo a Gensac è previsto per il 25 aprile alle ore 10 e la ripartenza sabato 27 intorno a mezzanotte.

Le quote di partecipazione individuali sono ancora indicative e verranno definite al raggiungimento dei 30 iscritti:
– FAMIGLIE OSPITANTI DEL COMITATO GEMELLAGGI € 100,00 + € 40,00 (contributo organizzazione)
– FAMIGLIE NON OSPITANTI DEL COMITATO GEMELLAGGI € 120,00 + € 40,00 (contributo organizzazione)
– RAGAZZI FINO AI 12 ANNI € 80,00 + € 10,00 (contributo organizzazione)
– RESIDENTI FUORI ABBADIA O LIMITROFI € 160,00 + € 40,00 (contributo organizzazione)

– PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITÀ A GENSAC (VIAGGIO CON MEZZI PROPRI) € 60,00 (contributo organizzazione) e includono:
– viaggio A/R in autobus 5 stelle
– 2 pernottamenti e colazioni presso le case delle famiglie ospitanti;
– pranzi e cene come ospiti del programma organizzato dal Comune di Gensac;
– visite o ingressi come organizzato dal Comune di Gensac.

Rimangono a carico dei partecipanti: gli eventuali ingressi a musei o attrazioni a Gensac e dintorni non previsti nel programma, i pasti e le cene durante i viaggi di A/R e tutto quanto non indicato nella voce “incluso”.

Leggi anche:  Cresce l'attesa per l'arrivo in città del fondatore di Eataly

Come iscriversi

Le iscrizioni e il pagamento dovranno pervenire entro il 23 marzo 2019 all’Ufficio Segreteria del Municipio, in via nazionale 120, oppure via email all’indirizzo comitato.gemellaggi.abbadia.lariana@hotmail.it.

Dovrà essere comunque versato un acconto di € 50,00 per ogni partecipante all’Ufficio Segreteria del Comune al momento dell’iscrizione (anche se via email) e il saldo delle cifre definitive dovrà comunque essere versato entro e non oltre il 30 marzo allo stesso Ufficio. In caso di annullamento del viaggio da parte del Comitato la cifra verrà completamente restituita.  Nel caso di rinuncia al viaggio da parte degli iscritti: rinuncia entro il 30 marzo, l’organizzazione tratterrà solo un terzo dell’acconto (10% del totale); se la rinuncia avverrà entro 7 giorni prima della partenza, l’organizzazione tratterrà il 30% della quota. Se la rinuncia avverrà entro 24 ore prima della partenza l’organizzazione tratterrà il 70 % della quota. Se la rinuncia avverrà dopo le 24 prima della partenza, la quota non sarà restituita.

Numero massimo di 45 partecipanti

“Il programma è ancora in fase di definizione da parte dei nostri amici-gemelli francesi e sarà ricco di momenti di aggregazione, di scambi culturali e di arricchimento personale. All’atto dell’iscrizione dovranno essere specificate le generalità complete di tutti i partecipanti, un recapito telefonico ed eventuali problematiche relative al viaggio ( di carattere medico, di allergie o altre esigenze personali) e si chiuderanno per motivi organizzativi al raggiungimento delle 45 adesioni, anche prima della scadenza – concludo i rappresentanti del gruppo Gemellaggi –  Le famiglie dei partecipanti di minore età sono invitate a recarsi al più presto in Ufficio Anagrafe del Comune per permettere il controllo dei documenti dei minori affinché siano validi all’espatrio all’interno dell’Unione Europea (compresa Svizzera), oltre che per versare le quote”.